counter
SEI IN > VIVERE MARCHE >

Ancona: convegno del Soroptimist con il ministro Rosy Bindi

2' di lettura
1257

Sempre più notizie di macabri rinvenimenti di neonati abbandonati nei cassonetti hanno spinto il Soroptimist International d’Italia ad avviare il progetto “Maternità Nascosta” con lo slogan: “Aspetti un bambino e pensi di non farcela”.

dalla Regione Marche
www.regione.marche.it

Sabato 9 giugno il Soroptimist di Ancona ha organizzato, dopo una capillare campagna di informazione mirata alle donne straniere immigrate, alle giovani italiane e alle donne in genere in difficoltà, un convegno intitolato “La nascita nascosta” che si terrà all’hotel Sporting di Torrette di Ancona dalle ore 9 alle 17,30, con moderatrice Rosanna Vaudetti e la partecipazione fra le altre autorità e rappresentanti di istituzioni, del ministro della Famiglia, Rosy Bindi.

Si affronteranno i problemi dell’infanticidio conseguente alle condizioni esasperate di molte ragazze che non sanno a chi rivolgersi per mantenere i loro figli, una volta messi al mondo.

La legge italiana che verrà illustrata allo scopo di informare e proteggere la donna e madre da simili situazioni è una normativa di civiltà che tutti devono conoscere: ogni mamma ha la possibilità di partorire in ospedale in anonimato e non riconoscere il bambino se non vuole o non può allevarlo, lasciandolo in adozione. Si salvano così vite umane innocenti osservando la legge, non violandola e ricevendo un aiuto dalle istituzioni.

Il Soroptimist di Ancona si è fatto anche promotore del Progetto “Una culla per la vita” cui partecipa l’Assessorato alle Pari Opportunità della Regione Marche. L’evento è organizzato in sinergia con il Comune di Ancona (assessorato ai Servizi sociali), l’Asur (Zona territoriale distretto centro) e con l’Azienda ad Alta specializzazione Ospedale “G. Salesi”.


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 08 giugno 2007 - 1257 letture