counter

Macerata: progetto Leonardo, in provincia ''Europass'' a diplomati e laureati

2' di lettura 30/11/-0001 -
Con l’Unione Europea sono cadute le barriere doganali, ma per poter competere sul mercato del lavoro ormai globalizzato è necessario conoscere le altre culture, i diversi sistemi economici e sociali, e soprattutto le lingue straniere.

dalla Provincia di Macerata
www.provincia.mc.it


E’ da questa considerazione che la Provincia di Macerata promuove ogni anni il “Progetto Leonardo” che, nelle sue tre articolazioni: University Job (per laureati), Eurotrainig (per studenti universitari), Eustage (per diplomati e laureati in cerca di occupazione), permette ai giovani di compiere esperienze formative in diversi Paesi d’Eruropa, da un minimo di tre settimane ad un massimo di tre mesi.

Il progetto, di cui la Provincia di Macerata è l’ente capofila con il sostegno del Fondo sociale europeo e di una vasto partnariato italiano e straniero, ha avuto oggi il momento conclusivo dell’annualità 2006 con la consegna a 115 giovani dell’Europass. “E’ una certificazione riconosciuta dall’Unione Europea che i giovani possono indicare nei loro curricula”, ha illustrato l’assessore alla formazione e lavoro, Carla Monachesi. “Un documento che, oltre a certificare la partecipazione a soggiorni di studio e lavoro in Paesi stranieri, documenta le attività svolte e le competenze acquisite, quindi utile – ha sottolineato l’assessore - anche per essere presentato alle aziende locali che intrattengono rapporti commerciali, ormai sempre più diffusi, con l’estero”.

Nel consegnare questo particolare “passaporto” ai tanti giovani convenuti nella sala consiliare della Provincia, il presidente Giulio Silenzi ha sottolineato l’importanza della partecipazione a tali progetti formativi che permettono alle future generazioni di proiettarsi nella società internazionale, allacciare amicizie, apprendere quei “nuovi saperi” che rendono “competitivi” e consentono di affrontare le difficili sfide poste dall’internazionalizzazione.

Alcuni degli intervenuti hanno portato le loro testimonianze. Entusiasti dell’esperienza vissuta si sono dichiarati la maceratese Caterina Cipriani, laureata in scienze internazionali che a Siviglia (Spagna) ha lavorato trre mesi ad un progetto di cooperaizone e sviluppo: Arianna Rapallini di Corridonia, diplomata all’ITC “Gentili” di Macerata, ha invece perfezionato la lingua francese lavorando nel settore commerciale in Francia; l’esperienza di Adelaide Santini, laureanda in lingue all’Università di Macerata, si è svolta invece nella conte di Bristol, nel sud ovest dell’Inghilterra, collaborando in un’agenzia per lavoro interinale. A Dublino (Irlanda) si è svolto, invece, il “Progetto Leonardo” per Antonio Pellegrini di Sarnano ed Eleonora Boccacci di Mogliano. Il primo, diplomato in chimica all’Itis di San Severino, ha lavorato in una farmacia; la seconda, laureata in lingue, ha collaborato ad una progetto sociale per un’organizzazione locale.






Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 31 maggio 2007 - 1780 letture

In questo articolo si parla di provincia di macerata





logoEV
logoEV