counter

Pesaro: High Five Polimor vince il Trofeo Challenger UBI Rinaldo Gasparini

4' di lettura 30/11/-0001 -
“Team Italia Pegaso Cori 60” stabilisce il nuovo record di percorrenza della IV edizione “The Fuxia Race” coprendo le 60 miglia del percorso in sole 7 ore e 30, ma il vincitore del Trofeo Challenger UBI - Banca Popolare di Ancona Rinaldo Gasparini risulta infine l’imbarcazione "High Five Polimor" dello skipper Anteo Moroni.

da The Fuxia Race


La manifestazione, giunta alla sua IV edizione, è nata dalla volontà di ricordare ed onorare la memoria di Rinaldo Gasparini armatore storico dei vari “Chica Boba” organizzata dalla Compagnia della Vela e dal Club Nautico di Pesaro, in collaborazione con il Comune di Pesaro, Provincia di Pesaro e Urbino e Confindustria, è diventata un appuntamento fisso per gli appassionati di vela di tutto il medio Adriatico.

Il suo obiettivo che ricalca l’operato del compianto Rinaldo Gasparini è infatti quello di estendere la passione per il mare e la vela al più vasto pubblico possibile,quindi non solo professionisti ma anche navigatori alle prime esperienze. Un obiettivo raggiunto visto l’alto numero di partecipanti, ben 240 velisti, tra cui un equipaggio interamente femminile capitanato da Francesca Flamini che, nonostante fosse alle sua prima esperienza di regata, ha portato il Nova 713 “Re Moluste” al terzo posto nella regata costiera categoria crociera.

La regata si è svolta sabato 26 nelle acque antistanti la costa di Pesaro e Fano. Due i percorsi, uno d’altura di 60 miglia per le imbarcazioni più grandi e uno costiero di 13 miglia per quelle più piccole. Imperdibile lo spettacolo dato dalle 50 imbarcazioni partecipanti, che grazie alle condizioni meteo hanno navigato per le fasi iniziali vicinissime alla costa permettendo a molti appassionati di seguire da terra la gara. Serrato duello fin dalla partenza tra i super big della regata il Cori 53 “Moon Shine-Bartorelli” di Edoardo Ziccarelli e l’altro Cori in gara “Team Italia Pegaso Cori 60” di Massimo Boccolini, entrambi potenzialmente in lizza per la vittoria in tempo reale.

A tagliare per primo il traguardo è stato infatti il Cori 60 “Team Italia Pegaso” che ha anche stabilito il nuovo record di percorrenza coprendo le 60 miglia del percorso in sole 7 ore e 30 minuti. Il Cori 60 “Team Italia Pegaso”, progettato dall’anconetano Paolo Cori e portato in regata dal Fano Sailing Team, con i colori di Marina Dorica di Ancona, non è nuovo a questo tipo di risultato, perché recentissimo vincitore della Pesaro-Rovino-Pesaro. La manifestazione si è conclusa la sera di domenica 27 con la premiazione e la cena organizzata dal Club Nautico di Pesaro con la caratteristica estrazione a sorte di premi fra tutti i partecipanti alla regata che è sfociata nell’assegnazione del super premio di un Quad di 150 cc, estratto a sorte tra le imbarcazioni che hanno partecipato alla regata d’altura e vinto da Paolo Bartolucci armatore del First 36.6 “MYTWINS”.

Classifica ad handicap per tipo di percorso e categorie: Regata d’altura al primo posto il Cookson 48 “High Five Polimor” di Anteo Moroni al secondo posto il Farr 40 “Game On” di Morsiani-Picarreta al terzo posto il First 44.7 “Scottadito” di Muccioli Andrea.

Regata d’altura crociera al primo posto il Dofour 44 “Magic Performance” di Anteo Rossi al secondo posto il First 36.6 “Mytwins” di Paolo Bartolucci e al terzo posto il Dofour 40 “Esmeralda” di Paolo Franchini.

Regata costiera al primo posto il BluSail 24 ” 50% Orzelli di Percetti-Torresin al secondo posto l’Este 24 “Aicha” di Mirco Giunta e al terzo posto l’Ufo “Stantufo” di Luigi Cioppi.

Regata costiera crociera al primo posto il Nova 30 “Malua” di Andrea Scorza al secondo posto lo Zigurat “Assolo” di Italo Melegari e al terzo posto Nova 713 “Re Moluste” di Francesca Flamini.

Regata costiera derive al primo posto il Ligthining di Francesco Garavelli al secondo posto il Dragone di Edo Lisotti e al terzo posto l’Rs 200 di Mario Pelonghini.

Regata costiera catamarani al primo posto il Bim 20 di Roberto Verzolini al secondo posto il Formula 18 di Balestrieri Antonio ed al terzo posto il Mattia Esse di Giancarlo Lodovici.

Un ringraziamento alla UBI banca popolare di Ancona e Idealceramiche





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 30 maggio 2007 - 2284 letture

In questo articolo si parla di pesaro





logoEV
logoEV