counter

Ancona: l'ambasciatore del Cile Subercaseaux ha inaugurato il Belvedere Neruda

2' di lettura 30/11/-0001 -
E' stato l’ambasciatore del Cile in Italia, Gabriele Valdes Subercaseaux in persona ad intitolare ieri pomeriggio al suo celebre conterraneo, il poeta cileno Pablo Neruda, il belvedere al Parco del Cardeto che sovrasta il Campo degli ebrei.

dal Comune di Ancona
www.comune.ancona.it


La cerimonia vedrà l’intervento del sindaco Fabio Sturani con altre Autorità, e del poeta Francesco Scarabicchi, che leggerà alcune poesie. Gabriel Valdes Subercaseaux , personaggio di grande rilevanza politico-culturale, ha compiuto gli studi superiori in Italia e in Cile, laureandosi in giurisprudenza all’Università del Cile. Parla spagnolo, francese, inglese e italiano.

È stato professore di Diritto Economico presso l’Università Cattolica del Cile (1952-1964); avvocato e direttore della Compagnia Siderurgica Cilena CAP (1946-1964), presidente e direttore del giornale “Libertad” e di “Radio Cilena”. È stato il primo ministro degli Affari Esteri dell’America Latina ad essere invitato a Strasburgo al Parlamento Europeo per intervenire sul tema della cooperazione tra Europa e America Latina.

Subercaseaux è noto anche per la nomina a Sottosegretario Generale delle Nazioni Unite, incarico che ha mantenuto per dieci anni in qualità di Direttore del Programma delle azioni unite per lo Sviluppo. Negli anni ottanta, dopo essere ritornato in Cile; viene eletto clandestinamente presidente del Partito Democratico Cristiano del Cile e lotta pacificamente per il ritorno della democrazia in Cile, organizzando movimenti e proteste. Formata l’ Alleanza Democratica vinse nel plebiscito del 1988 e spodestò il Dittatore Pinochet.

Presiede la Commissione Affari Esteri del Senato e dal 1996 presiede la Commissione Parlamentare Cilena di Amicizia con il Parlamento Spagnolo e quello Italiano. È autore di numerosi libri sulle politiche sociali internazionali e nazionali.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 30 maggio 2007 - 1145 letture

In questo articolo si parla di ancona





logoEV
logoEV