counter

Macerata: educazione alimentare, indagine sulle abitudini degli alunni

2' di lettura 30/11/-0001 -
Mille ragazzi delle scuole di diversi centri del maceratese, di cui circa la metà bambini della scuola dell’infanzia e primaria, sono stati “intervistati” per il monitoraggio sulle abitudini alimentari nell’ambito di un progetto di educazione alla corretta alimentazione dei giovani, promosso dalla Provincia di Macerata.

dalla Provincia di Macerata
www.provincia.mc.it


Il monitoraggio, condotto dall’Istituto tecnico per le attività sociali “Matteo Ricci” di Macerata e dall’Istituto professionale alberghiero “Girolamo Varnelli” di Cingoli, è stato articolato sulla base di una trentina di domande che, oltre a riguardare le tipologie di alimenti consumati per la colazione del mattino a casa, durante la ricreazione a scuola e per la merenda pomeridiana, sono state incentrate anche sui comportamenti tenuti dai ragazzi durante i pasti; ad esempio se guardano la TV mentre mangiano, se fanno merenda da soli o in compagnia, dove consumano i pasti.

I risultati di tale “inchiesta”, che ha coinvolto più di quaranta classi appartenenti a tutti gli ordini scolastici (materna, elementare, media e superiore) diffusi nell'ambito della provincia, saranno illustrati giovedì 24 maggio (ore 9-12) nell’Auditorium dell’ITAS di Macerata (Via G.Di Pietro) dall’assessore provinciale all’Istruzione, Clara Maccari, dalla professoressa Ombretta Pietrangeli e dal preside dell’Istituto alberghiero, Elio Carfagna. L’occasione è la presentazione del libro “Dall’Orto alla Tavola”, edito dalla Regione Marche e concepito con l’intento di sensibilizzare i giovani ad una corretta ed equilibrata alimentazione, dare informazioni approfondite e fornire indicazioni pratiche.

Alla presentazione del volume e del monitoraggio sulle abitudini alimentari interverranno il presidente della Provincia, Giulio Silenzi, l’assessore regionale all’agricoltura, Paolo Petrini, gli esperti Letizia Saturni e Gianna Ferretti del Centro educazione sanitaria dell’Università politecnica delle Marche e Luana Spernanzoni, funzionario del servizio agricoltura della Regione. L’assessore provinciale all’agricoltura, Luigi Carlocchia, trarrà le conclusione del convegno che – sottolinea l’assessore Maccari – giunge al termine di una serie di incontri formativi ed attività in tema di educazione alimentare per insegnanti, genitori e studenti svoltisi, tra aprile e maggio in alcune scuole di Macerata, Cingoli, Tolentino, Matelica e Porto Recanati.

Alle classi partecipanti alla fase di monitoraggio è stata offerta una colazione a base di prodotti tipici locali: salumi, marmellate e miele forniti da produttori locali e dalla Confederazione italiana agricoltura. In altre situazioni, accogliendo la proposta delle insegnanti, è stata preparata - in collaborazione con gli studenti dell'Alberghiero di Cingoli - una colazione a base di dolci e frutta.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 23 maggio 2007 - 1193 letture

In questo articolo si parla di musica, provincia di macerata





logoEV
logoEV