counter

Macerata: all'università il 15° Convegno della Gestalt Theory Association

3' di lettura 30/11/-0001 -
Dal 25 al 27 maggio 2007 al Polo didattico Luigi Berselli dell’Università di Macerata, si svolgerà il convegno internazionale “Relazioni e strutture, sviluppi della Gestalt in Psicologia e campi affini”.

da Università di Macerata


L'incontro è promosso dal Dipartimento di Scienze dell’Educazione e della Formazione dell’Ateneo in collaborazione con l’International Society for Gestalt Theory and its Applications, con il patrocinio dei Dipartimenti di psicologia delle Università di Trieste, Padova, Verona e Bologna, Accademia di Belle Arti di Macerata, Ctao (Center for Theoretical and Applied Ontology), Forum Austriaco di Cultura, Comune di Macerata, Provincia di Macerata, Regione Marche, sponsorizzato da iGuzzini, Merlino, La Giocomotiva, Agenzia per la promozione e la diffusione di prodotti di industrial design per l’arredamento, Trivellini, Fondazione Carima, Camera di Commercio di Macerata, Banca Popolare di Ancona. Il convegno sarà affiancato da due eventi singolari: una mostra e un concerto.

E’ la prima volta che questo convegno, giunto alla 15° edizione, esce dall’area di lingua tedesca. Parteciperanno un centinaio di studiosi ed esperti, provenienti da varie Università italiane, dall’Europa e dagli Stati Uniti, che daranno vita a oltre 60 interventi nelle diverse sessioni parallele (all’indirizzo: http://www.unimc.it/dsef/gtaconference/index.htm, programma e condizioni di partecipazione).

La mostra “Manfredo Massironi. Ricerca visiva e arte. Arte e ricerca visiva” (sala della Specula di Palazzo Mozzi-Borgetti, 24 maggio - 12 giugno 2007) è dedicata a uno dei più significativi psicologi della percezione italiana di tradizione gestaltista, Manfredo Massironi. Egli è stato anche un intelligente protagonista di quelle avanguardie artistiche italiane degli anni ‘60 (fu uno dei fondatori del gruppo ENNE di Padova), che ponevano la ricerca sulla percezione al centro della loro arte. La mostra, il cui allestimento è stato curato da Getullio Alviani per la parte artistica con il contributo di un comitato scientifico internazionale, sarà inaugurata giovedì 24 maggio alle 11, in concomitanza con l’opening event del Convegno

Il concerto, che si terrà la sera successiva, venerdì 25 maggio alle 21.30, nell’Aula magna dell’Ateneo, presenterà per la prima volta l’esecuzione completa delle composizioni per viola, violino e violoncello di uno dei più brillanti psicologi gestaltisti italiani, Paolo Bozzi, scomparso nel 2003. Bozzi si era interessato, oltre che alla percezione visiva, anche alla ricerca in ambito acustico. L’esecuzione sarà accompagnata da una lettura delle composizioni, svolta in chiave percettiva oltre che musicale, da parte di esperti di psicologia della gestalt e dei musicisti che daranno vita all’evento.

Per la tradizione delle sue Istituzioni d’arte territoriali (musei, pinacoteche e collezioni d’arte, eventi musicali), Macerata rappresenta una realtà molto attenta all’arte italiana del Novecento. Lo “scienziato gestaltista e compositore” Paolo Bozzi e lo “scienziato gestaltista e artista grafico” Manfredo Massironi sono due interessanti espressioni della ricerca artistica italiana del Novecento oltre che, e prima di tutto, due voci importanti delle Scienze Cognitive contemporanee. Il convegno “Relazioni e Struttura. Sviluppi della teoria della Gestalt in psicologia e campi affini” è riuscito a portare in scena anche in queste forme l’incontro tra esperienza sensoriale e scienza, che è stata da sempre la cifra della Psicologia della Gestalt.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 23 maggio 2007 - 1510 letture

In questo articolo si parla di incontri, università di macerata





logoEV
logoEV