counter

Ancona: successo di 100 strade per giocare a torrette

3' di lettura 30/11/-0001 -
Che festa ieri a Torrette per grandi e piccoli! In via Conca, proprio sotto il semaforo, dove di solito sostano file di tir e auto, si è giocato a biliardo, briscola e tris. In via Esino invece, quanti goal si sono segnati nel campetto di calcio allestito ad hoc, proprio nella carreggiata stradale.

da Legambiente


È stato il vivace effetto di “100 strade per giocare”, la seconda edizione torrettana della festa dedicata al gioco in strada, promossa da V Circoscrizione-Comune di Ancona e Legambiente, che ieri pomeriggio ha visto centinaia di persone, tra bambini e adulti, invadere pacificamente l'incrocio via Conca-via Esino chiuso al traffico, per “riappropriarsi” della strada con una serie di giochi e tornei sportivi, e al tempo stesso riaffermare un NO forte e deciso allo smog del quartiere, basti pensare che dall'inizio dell'anno la centralina di via Conca ha già registrato oltre 60 giorni di sforamento del limite previsto per il PM10 (fonte: Arpam).

Presenti tra gli altri anche il Sindaco Fabio Sturani, il Presidente della V Circoscrizione Bruno Bilò, i responsabili di Legambiente Marche Luigino Quarchioni e Leonello Negozi e del Circolo Legambiente “Il Pungitopo” Vitaliano D'Addato.

In uno dei quartieri simbolo della lotta alle polveri sottili grandi e piccoli hanno potuto scatenarsi in giochi di strada come la settimana, il tiro alla fune, il fazzoletto, le corse dei sacchi, la corsa dei carrioli, ginkane con le biciclette, ma anche in attività ludico-creative come laboratori di bricolage con mater-bi colorato e materiali di recupero come la carta, nonchè in tornei di briscola, biliardo e biliardino, calcetto, mini-volley ed esibizioni di taekwondo.

Numerosi giochi e attività diverse, che per l’occasione sono state animate dalla Parrocchia “Maria SS.Madre di Dio”, l'Unione Sportiva dorica Torrette, il Gruppo ciclistico di Torrette, il Gruppo Sportivo “Koryo Taekwondo”, la cooperativa sociale “La Scatola Magica”, la casa accoglienza “Dilva Baroni”, i locali Circoli “Arti e Mestieri”, ANSPI, “Il Porticciolo”, “L'Incontro”, “La Quercia” e il Centro Giovanile.

Sul palco, allestito per l'occasione, si sono alternati canzoni, musica, dediche, karaoke e premiazioni. Ad essere premiati con magliette e gadgets, oltre ai vincitori del torneo di biliardino, è stato anche il piccolo Andrea Guidobaldi della IV B delle scuole Don Milani di Torrette, autore del disegno dedicato alla manifestazione, che è stato scelto tra gli oltre 200 creati dagli scolari, come immagine logo di volantini e locandine. A sceglierlo sono stati i componenti del progetto APS (azioni di promozione sociale) di Legambiente - una decina di ragazzi dai 16 ai 18 anni di Torrette e Collemarino – che hanno curato in prima persona l'organizzazione della manifestazione, conducendo una sorta di indagine preliminare tra gli abitanti della zona per capire cosa va e cosa non va nel loro quartiere.

“Abbiamo dato la possibilità ai ragazzi e ai cittadini di tutte le età di riprendersi almeno per un pomeriggio, la libertà di giocare là dove imperano auto e tir – hanno sottolineato i promotori – La novità più significativa di quest'anno è stato il coinvolgimento di giovani e adolescenti sia nelle fasi organizzative, sia come target della festa. Data la partecipazione, possiamo considerarla ormai un appuntamento consolidato del nostro quartiere”.

100 Strade per giocare è stata resa possibile anche grazie al contributo di: Cooperlat, industria dolciaria Giampaoli, Angolo del Pane, Supermercato GS di Collemarino e Medica Servizio Assistenza Terza Età.






Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 22 maggio 2007 - 3290 letture

In questo articolo si parla di ancona