counter

Univpm: il design marchigiano espone in Vietnam

3' di lettura 30/11/-0001 -
Presentata martedì in Rettorato la prima mostra della produzione marchigiana di eccellenza. Si inaugura il 25 maggio ad Hanoi

da Università Politecnica delle Marche


Il nostro design va in tournée in Estremo Oriente, a esibirsi in una mostra organizzata dal Dardus dell’Università Politecnica delle Marche, con il contributo di MTS Merloni Termosanitari e di iGuzzini Illuminazione, che si inaugura il 25 maggio all’Institut of Architectural Research di Hanoi, dal titolo “Italian Contemporary Design Collection – Marche Excellence Products”.

Bellezza, innovazione, funzionalità. Sono queste le parole chiave che costituiscono il filo conduttore della di questa mostra-convegno che vedrà la presenza di docenti ed esperti italo vietnamiti, nell’ambito dell’iniziativa Italia-Vietnam promossa dal Ministero degli Affari Esteri e dall’ambasciata italiana ad Hanoi.

Si tratta di un evento che si configura come momento di incontro con il mercato vietnamita, e come primo step di un processo di intensificazione degli scambi commerciali, nell’ambito di un percorso finalizzato a presentare e promuovere interessanti opportunità di business per la nostra Regione. Infatti il Vietnam rappresenta la più dinamica economia asiatica dopo la Cina, e con il suo elevato tasso di sviluppo, costituisce un interessante partner commerciale e un potenziale mercato in crescita per il nostro export. In quest’ottica ogni iniziativa finalizzata alla promozione e al rafforzamento degli scambi, attraverso la conoscenza reciproca dei propri prodotti, costituisce un contributo alla costruzione di un ponte commerciale in grado di attivare circuiti virtuosi sulla nostra economia.

La mostra sarà allestita in due tappe: fino al 25 giugno ad Hanoi, e dal 4 al 30 settembre di quest’anno a Ho Chi Minh City, presso il Labour Club, District 1, e vede la partecipazione di numerose aziende locali: Biesse (Meccanica), Canducci-Kaufmann (Legno lamellare), Clementoni (Giocattoli), Cosmetal (Distributori d’acqua), Curvet (Tecnologie del vetro), Elica (Cappe aspiranti), F.lli Guzzini (Casalinghi), iGuzzini Illuminazione (Illuminotecnica), Isa Yacht (Megayacht), Mts Ariston (Scaldabagno), Nothing (Design), Poltrona Frau (Arredamenti), Spinosi (Pasta all’uovo), SomiDesign (Maniglie), Tvs (Pentole).

Il percorso espositivo sarà caratterizzato da un layout innovativo e accattivante che si configura come una vetrina dell’intera produzione marchigiana, in cui l’eterogeneità nella gamma dei prodotti esposti sintetizza la vivacità del tessuto economico della nostra regione. Dai megayacht alle pentole, il trait d’union è costituito dalla qualità e dal contenuto innovativo soprattutto in termini di design, da sempre tratto distintivo e caratteristica d’eccellenza del Made in Italy.

Lungo l’itinerario alla scoperta dei prodotti marchigiani, il visitatore potrà venire a conoscenza sia delle caratteristiche qualitative dei prodotti sia delle informazioni sui processi produttivi e organizzativi delle imprese, con lo scopo di evidenziare come il concorso di molteplici fattori come la creatività, l’iniziativa economica, i processi produttivi, la tradizione e il territorio possano fondersi in un sistema in grado di fornire risposte merceologiche a bisogni diversi ma con i medesimi standard di qualità e estetica. Il modello marchigiano sintetizza in maniera esemplare questi ingredienti vincenti nell’ambito della realtà produttiva, proprio perché basato sulla caratteristica dimensionale delle piccole e medie imprese, caratterizzate da un particolare spirito imprenditoriale con elevata propensione alla creatività e all’innovazione.

La conseguenza tangibile è la vocazione d’eccellenza qualitativa dei prodotti marchigiani, già riconosciuta a livello internazionale e suscettibile di ulteriore promozione in tutto il mondo.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 17 maggio 2007 - 1257 letture

In questo articolo si parla di università politecnica delle marche





logoEV
logoEV