counter

Macerata: laurea honoris causa a Joseph Weiler

2' di lettura 30/11/-0001 -
Mercoledì 16 maggio alle 10.30 in Aula Magna, l’Università di Macerata conferirà la laurea honoris causa in Giurisprudenza a Joseph Weiler, professore di Diritto alla New York University, uno dei maggiori studiosi dei profili giuridici dell’integrazione europea.

dall' Università di Macerata


Nel corso della cerimonia, che si aprirà con il saluto del rettore Roberto Sani, saranno pronunciate questa volta due laudatio, la prima da Enzo Cannizzaro, docente di diritto costituzionale, la seconda da Andrea Simoncini, docente di diritto internazionale. Quindi, dopo la lettura deldispositivo di conferimento da parte di Rino Froldi, preside della Facoltà di Giurisprudenza, e la consegna del diploma, Weiler terrà la propria lectio doctoralis su “Il ruolo dei valori nel processo di integrazione europea”.

Nel pomeriggio alle 15.30, lo stesso Weiler discuterà del futuro costituzonale dell’Unione insieme a Roberto Bin, Biagio De Giovanni, Ugo De Siervo, Roberto Mastroianni, Miguel Maduro Pojares e Giuseppe Tesauro.

Per Weiler è la “seconda volta” a Macerata, dove è giunto alcuni anni fa per un corso di eccellenza sulla Costituzione europea promosso dall’Ateneo.

Il dibattito scientifico sulla natura e sugli obiettivi del processo di integrazione europea si è nutrito, negli ultimi anni, soprattutto del progetto di dotare l’Unione di una Costituzione formale. L’esito di tale progetto, sul piano politico, è rappresentato dal “Trattato che istituisce una Costituzione per l’Europa”, testo peraltro assai controverso. Il sostanziale fallimento del processo di ratifica del trattato pone una serie di interrogativi. Al problematico processo di revisione sembrerebbe far seguito ora un rilancio del dibattito sul futuro “costituzionale” dell’Unione. L’incontro di studi, organizzato in occasione del conferimento della laurea honoris causa a Weiler, intende contribuire a delineare alcune possibili prospettive. Innanzitutto, esso si interrogherà sull’eredità lasciata dall’ampio dibattito di questi anni sulla natura costituzionale della costruzione giuridica europea. In secondo luogo, esso intende discutere e consegnare ad un futuro svolgimento politico talune delle innovazioni più originali del trattato costituzionale.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 15 maggio 2007 - 1054 letture

In questo articolo si parla di università di macerata





logoEV
logoEV