counter

Ancona: lunedì 14 maggio aprirà in nuovo C.a.g ''2you''

2' di lettura 30/11/-0001 -
E’ attivo già da qualche mese ma sarà inaugurato ufficialmente lunedì 14 maggio. Il nuovo centro giovanile “2you” di via Marini 35 sarà presentato alla città con una breve cerimonia che si terrà, a partire dalle 10, nell’auditorium del Liceo Ginnasio Statale “Rinaldini” in via Marini 33.

dal Comune di Ancona
www.comune.ancona.it


“Il centro di aggregazione – spiegano i rappresentanti del Centro sportivo italiano, che gestiranno questa realtà - vuole essere un luogo sul territorio capace di creare occasioni nelle quali i giovani rivestono un ruolo centrale e da protagonisti. Un centro in grado di offrire attività di qualità (concerti, mostre, attività sportiva, laboratori) grazie alle quali i giovani, possono crescere, maturare, sviluppare una personalità piena e responsabile”.

All’inaugurazione saranno presenti l’arcivescovo di Ancona e Osimo Mons. Edoardo Menichelli, il sindaco di Ancona Fabio Sturani e l’assessore alle Politiche giovanili Andrea Filippini. Nel corso della mattinata è prevista anche una visita nei locali del centro, che sta già coinvolgendo i ragazzi con alcune attività.

Questa realtà, ospitata dall’Itc Benincasa e finanziata interamente, per due anni, dal Ministero della Pubblica Istruzione, nasce dalla collaborazione tra Comunità San Patrignano, Centro Sportivo Italiano (CSI), CSL – Associazione Consorzio Scuole Lavoro, ENAIP - Ente Nazionale Acli Istruzione Professionale, Comunità Emmanuel, A.N.G.L.A.D Bologna Onlus - Bologna, A.G.A.R.A.S. Onlus - Verona, Associazione Verso La Vita Onlus – Salerno, A.N.G.L.A.D. Roma.

“Il lavoro del Centro 2You - commenta l’assessore comunale alle Politiche giovanili Andrea Filippini - dà valore aggiunto alla rete “storica” dei Centri giovanili già presenti in città, a Ponterosso, a Torrette e agli Archi”.

La proposta è rivolta ai ragazzi tra i 13 e i 18 anni e alle loro famiglie. Al centro “2you” ci si riunisce per studiare, per fare sport (si gioca a calcio a 5, pallavolo, basket, biliardino, ping pong), per imparare a suonare la chitarra o le percussioni, per conoscere l’arte, il cinema, il teatro, ma anche per ricevere sostegno e consulenza sui temi del disagio giovanile.

Sono già settanta gli iscritti, cinquanta dei quali frequentano quotidianamente il centro, aperto tutti i giorni, compresa la domenica, dalle 14 alle 20. Il progetto si sviluppa in quattro aree di intervento integrale: contrasto alla dispersione scolastica, laboratori di eccellenza, consulenza sul disagio e sostegno familiare, attività ludico-sportiva.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 12 maggio 2007 - 944 letture

In questo articolo si parla di ancona





logoEV
logoEV