counter

Secessione: altro che prefissi bisogna cambiare personaggi e politica

1' di lettura 30/11/-0001 -
Dopo aver abbandonato il territorio, favorito l’isolamento, disertato il servizio ai cittadini, aver subito la peggior sconfitta politica e morale di un referendum con il quale parte dei comuni della Provincia di PU hanno deciso di passare con la vicina Romagna, il Senatore Ucchielli, cerca di recuperare il deficit accumulato in decenni di trascuratezza, con una richiesta alla Telecom di cambiare i numeri del telefono fisso di alcuni comuni al confine con la Romagna, con la speranza di far rientrare la decisa protesta.

da Giancarlo D’Anna
Consigliere regionale AN


Anche qui in ritardo, cioè dopo che Telecom non è più il gestore unico telefonico e dopo che il cellulare ha preso il sopravvento sul telefono di casa.
Una conferma della lontananza, dell’incomprensione dai problemi di tutti i giorni che sono fatti di mancanza di infrastrutture, di viabilità, di sanità, di scuole e servizi.

Problemi irrisolti che hanno portato l’80% dei cittadini del Montefeltro interpellati a dolorosamente decidere di scegliere un’altra Regione. Ucchielli ha la sua ricetta per recuperare il clamoroso verdetto: cambiare il prefisso telefonico.

Noi abbiamo la nostra: cambiare maggioranza nella Provincia di Pesaro Urbino, con l’impegno di restituire alla gente il diritto di essere amministrati da chi di si pre-fissa l’obiettivo di risolvere i problemi senza dare i numeri, bensì la certezza di un impegno serio e consapevole nei confronti di situazione che necessita di provvedimenti non più rinviabili.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 11 maggio 2007 - 1105 letture

In questo articolo si parla di an, montefeltro





logoEV
logoEV