counter

Fano: dal 12 al 20 maggio prende vita ''la settimana della cultura''

2' di lettura 30/11/-0001 -
Il Ministero per i Beni e le Attività Culturali organizza anche quest'anno la Settimana della Cultura che si svolgerà dal 12 al 20 maggio 2007.

dal Comune di Fano
www.comune.fano.ps.it


Lo slogan scelto quest'anno “C'è l'arte per te, archeologia, cultura, arte, archivi, biblioteche, cinema, paesaggio, spettacolo” sottolinea la ricchezza del patrimonio culturale e la grande forza vitale della cultura italiana, segno dell'identità nazionale che costituisce un fattore di competitività e crescita per il Paese. Nella settimana della cultura, che rappresenta la più importante vetrina annuale del Ministero è previsto l'ingresso gratuito per tutti i cittadini nei luoghi della cultura statali: musei, gallerie, aree archeologiche, monumenti, nonché nei cinema e nei teatri che aderiscono all'iniziativa e anche in molti siti di altri enti pubblici e privati.

Il Museo Archeologico e la Pinacoteca del Palazzo Malatestiano di Fano aderiscono all'iniziativa garantendo per tutta la settimana la visita gratuita alle proprie collezioni con i seguenti orari:
- da martedì al sabato: dalle 8,30 alle 13,30
- martedì e giovedì: dalle 15,00 alle 18,00
- domenica: dalle 10,00 alle 13,00 e dalle 16,00 alle 19,00.
- Inoltre, domenica 13 maggio 2007, alle ore 17,00, Luca Fabbri, Presidente della Pro Loco Fanum Fortunae farà una visita guidata sul tema: Il Palazzo Malatestiano.

Il Palazzo si affaccia sulla omonima Corte cui si accede dalla centrale piazza XX Settembre tramite il maestoso arco Borgia - Cybo, innalzato alla fine del secolo XV. In realtà, di epoca malatestiana è solo la parte sinistra dell'edificio, guardando dalla Corte. Questo ha in basso un loggiato con agili colonne in pietra e i capitelli decorati con la caratteristica rosa malatestiana a quattro petali, mentre in alto si aprono quattro bifore ad archetti trilobi, inserite in ampie arcate a sesto acuto.

Questa parte del fabbricato fu innalzata, per volere di Pandolfo III Malatesta, tra il 1414 e il 1421 da uno sconosciuto architetto, secondo canoni aderenti al gusto tardogotico di matrice lombarda. La parte destra, ove sale la rampa di accesso alla loggia superiore che porta incisa la data del 1544 e il nome di Papa Paolo III, è il rifacimento di una loggia più antica di epoca malatestiana andata distrutta in un incendio. Il lato sinistro del Palazzo e quello retrostante che si affaccia sui giardini Leopardi furono restaurati nel 1898 dall'ingegnere Giuseppe Balducci che vi aggiunse arbitrariamente la merlatura terminale.

La visita, della durata di una mezz'ora circa, non ha bisogno di prenotazione ed è destinata a gruppi che prevedano un massimo di 50 persone. Il ritrovo per i visitatori è davanti all'ingresso del Museo, cinque minuti prima dell'inizio della visita.

Per ulteriori informazioni:
Direzione e Uffici: tel. 0721/839098
Sede Espositiva: tel. 0721/828362.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 11 maggio 2007 - 874 letture

In questo articolo si parla di cultura, fano





logoEV
logoEV