counter

Euroday 2007:la Regione per la Festa dell'Europa

3' di lettura 30/11/-0001 -
Il 9 maggio è la Festa dell’Europa, l’Euroday. Quello stesso giorno, 57 anni fa, Robert Schuman, allora ministro degli Esteri francese, presentava la proposta di creare un’Europa organizzata, indispensabile al mantenimento di relazioni pacifiche fra gli Stati che la componevano.

dalla Regione Marche
www.regione.marche.it


La “dichiarazione Schuman” è considerata l’atto di nascita dell’Unione Europea e la giornata del 9 maggio è diventata un simbolo europeo che, insieme con la bandiera, l’inno, il motto e la moneta unica, identifica l’entità politica dell’Unione Europea. L’Euroday 2007 è dedicato quest’anno alla celebrazione del 50° anniversario dei Trattati di Roma e al Manifesto delle alunne e degli alunni europei (direttiva ministeriale 27 marzo 2007).

Anche le Marche festeggiano questa ricorrenza. L’Euroday è infatti l’occasione per diffondere la conoscenza della storia e delle istituzioni europee alle giovani generazioni e per promuovere attività che avvicinano l’Europa ai suoi cittadini e i popoli dell’Unione tra loro.

A tale scopo, la Regione Marche, l’Ufficio Scolastico regionale e il Comune di Ancona organizzano una serie di manifestazioni che culmineranno proprio il 9 maggio, alle ore 9.00, con un evento al Teatro delle Muse di Ancona, a cui sono invitate tutte le scuole marchigiane e a cui parteciperanno il presidente della Regione Marche, Gian Mario Spacca, l’assessore regionale all’Istruzione, Ugo Ascoli, il direttore generale dell’Ufficio Scolastico Regionale, Michele De Gregorio, il sindaco di Ancona, Fabio Sturani, Suzanne Ely, della Direzione Generale Affari Internazionali del Ministero della Pubblica Istruzione, e Stefano Manservisi, direttore generale della Direzione Generale Sviluppo dell’Unione Europea. A condurre lo spettacolo-evento sarà Neri Marcorè.

Dopo i saluti di benvenuto, alle ore 9.45, ad aprire la cerimonia della Giornata Europea sarà l’inno dell’Euroday, a cui seguirà l’intervento di Stefano Manservisi e lo spettacolo delle scuole e dei giovani “studenti-artisti” con l’intervento degli Euroactors dell’ITIS “Gadda” di Napoli sul Manifesto europeo degli alunni e delle alunne. Saranno proiettati videomessaggi delle scuole partner di alcuni Stati Europei. Alle 12.30, dopo l’intervento di Suzanne Ely, le conclusioni saranno affidate all’assessore Ascoli e, per finire, lancio di messaggi via internet e proiezione video del lancio degli aquiloni europei dalla Rotonda di Senigallia, evento quest’ultimo, che si è svolto lo scorso 5 maggio.

La giornata del 9 maggio sarà preceduta l’8 maggio da un’iniziativa che coinvolgerà gli studenti dell’ITIS “Volterra” di Ancona e del Liceo scientifico “Medi” di Senigallia. Si tratta di due incontri, il primo dalle ore 9 alle 10.30, presso l’istituto tecnico anconetano, il secondo, dalle ore 11 alle 12.30, al liceo scientifico senigalliese, a cui interverranno Ranieri Sabatucci, dirigente della Direzione generale Sviluppo dell’UE, sul significato della cooperazione per l’Unione Europea, di Marco Bellardi e di Marina Maurizi della Regione Marche, sul ruolo della Regione Marche nella cooperazione internazionale, del direttore dell’Ufficio Scolastico Regionale, Michele De Gregorio, sul ruolo delle scuole nella cooperazione internazionale, e la testimonianza di Don Carlo Gabbanelli della ONG Queimeda, sulla cooperazione internazionale “sul campo”.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 08 maggio 2007 - 1037 letture

In questo articolo si parla di regione marche





logoEV
logoEV