counter

Macerata: nasce il coordinamento regione del Movimento Zero

2' di lettura 30/11/-0001 -
Movimento Zero si ispira alle idee del giornalista, scrittore e pensatore Massimo Fini.
È un movimento culturale e politico che intende non solo diffondere queste idee ma vivificarle e renderle il più possibile concrete con una partecipazione attiva nella società italiana, e non solo, attraverso tutti gli strumenti a ciò idonei: manifestazioni, incontri, dibattiti, mezzi di informazione, legami con altri gruppi che abbiano sensibilità e finalità affini.

da Antonello Molella
www.movimentozero.org


Nasce nelle Marche il coordinamento regionale di Movimento Zero, che opererà in conformità con il Manifesto dell’Antimodernità e in sinergia con altri gruppi locali di qualsiasi estrazione, appoggiando e diffondendo i valori del nostro movimento. Il coordinamento ha attualmente sede a Macerata ed opererà indistintamente in tutto il territorio regionale, grazie al lavoro dei responsabili provinciali e locali.

Cosa è Movimento Zero

Nasce dal basso, dal popolo, dalla gente, dalle persone che indipendentemente dal loro passato politico, con la loro passione civile, il coraggio, le idee, la partecipazione e l'azione, vogliono incontrarsi e confrontarsi per trovare insieme una nuova logica per cambiare il modo di intendere lo Stato, la politica, la finanza, il lavoro e l'economia.

Chi aderisce è convinto che nella situazione politica attuale sia necessario ed utile per tutti ricominciare da ZERO.

Il manifesto dell’Antimodernità del Movimento Zero
  1. NO alla globalizzazione né di uomini né di capitali né delle merci né dei diritti
  2. NO al capitalismo ed al marxismo, due facce della stessa medaglia, l'industrialismo
  3. NO alla mistica del lavoro, di derivazione tanto capitalista che marxista
  4. NO alla democrazia rappresentativa
  5. NO alle oligarchie politiche ed economiche
  6. SI all'autodeterminazione dei popoli
  7. SI alle piccole patrie
  8. SI al ritorno graduale, limitato e ragionato, a forma di autoproduzione e di autoconsumo
  9. SI alla democrazia diretta in ambiti limitati e controllabili
  10. SI al diritto dei popoli di filarsi da sé la storia, senza supervisioni umanitarie
  11. SI alla disobbedienza civile globale: se dall'alto non si riconosce più l'intangibilità della sovranità degli Stati, allora è diritto di ciascuno di noi di non riconoscersi più in uno Stato.
Come contattarci

Coordinamento Nazionale
Responsabile
Andrea Marcon (Monza), telefono 335/6879658 email kalleforever@hotmail.comIndirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

Coordinamento Regione Marche
Responsabile
Antonello Molella (Macerata), telefono 333/1059962, email antonello.molella@anarca.net





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 02 maggio 2007 - 1249 letture

In questo articolo si parla di macerata, antonello molella

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/eo4W





logoEV
logoEV