counter

Calzature, il bilancio della partecipazione alla Fiera di Mosca

2' di lettura 30/11/-0001 -
Anche in questa XIX edizione dell’Obuv Mir Kozhi di Mosca, la più importante Fiera delle Calzature e della Pelletteria in Russia e tra le più prestigiose a livello europeo, le Marche si confermano la regione con la massima visibilità.

dalla Regione Marche
www.regione.marche.it


Oltre 200 imprese marchigiane presenti alla manifestazione su 360 espositori, di cui 280 italiani. Le imprese del Made in Marche rappresentavano il 60% del totale degli espositori, considerando anche le imprese consorziate (dati ANCI).

Il Salone che si è svolto fino al 27 aprile presso il Centro fieristico Expocenter, ha ospitato anche la collettiva organizzata dalla Regione Marche presso lo stand istituzionale alla quale hanno aderito 60 imprese.

“Anche a questo gratificante protagonismo produttivo – ha scherzato il vicepresidente della giunta regionale, Luciano Agostini al rientro da Mosca - si addice bene lo slogan “Marche, l’Italia in una regione.” Il distretto calzaturiero marchigiano, infatti, conferma ad ogni importante occasione il suo ruolo indiscusso di ambasciatore della qualità produttiva italiana. Un settore che ha saputo rafforzarsi e superare fasi difficili e che oggi continua a farci distinguere sotto il profilo della competitività nei mercati . Soprattutto pensando alla forte concorrenza con il mercato asiatico.

Per questo la Regione Marche – ha spiegato Agostini - investe con convinzione in questa azione promozionale in Russia, una terra dove ormai la nostra regione è di casa con molti comparti produttivi, con scambi culturali di grandissimo rilievo, con importanti iniziative di cooperazione commerciale. Sono particolarmente soddisfatto, inoltre, di aver raccolto, a chiusura della manifestazione, i commenti positivi anche per questa edizione dell’OBUV da parte degli operatori commerciali, nonostante nei primi giorni ci fosse stata qualche incertezza sull’afflusso di visitatori.”

Non solo le Marche esportano in Russia il 47,8% dell'export nazionale di pelli e calzature- un primato italiano- ma contribuiscono in maniera determinante al miglior saldo della bilancia commerciale nazionale facendo segnare notevoli incrementi.

A conferma degli ottimi rapporti commerciali e di cooperazione con la Federazione Russa anche domani, fino al 5 maggio, una delegazione di produttori russi del mobile arriveranno in Regione per un incontro istituzionale con lo stesso vicepresidente Luciano Agostini.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 02 maggio 2007 - 1642 letture

In questo articolo si parla di regione marche, commercio





logoEV
logoEV