Ancona: siglato il nuovo contratto per i dipendenti comunali

2' di lettura 30/11/-0001 -
E’ stata siglata martedì scorso, 11 aprile, tra la delegazione di parte pubblica e la delegazione di parte sindacale composta dalle rappresentanze sindacali unitarie e dalle tre sigle confederali, l’intesa sul contratto collettivo integrativo aziendale (C.C.I.A.).

dal Comune di Ancona
www.comune.ancona.it


Il nuovo contratto decentrato arriva a distanza di sei anni dal precedente e dopo nuove normative nazionali che hanno modificato alcuni istituti rendendo quindi superato il contratto fino ad oggi applicato. Presupposto fondamentale del nuovo contratto è il rafforzamento del legame tra retribuzione e merito e la definizione di diversi aspetti legati alla riorganizzazione amministrativa. Il CCIA è stato interamente riformulato disciplinando ex-novo tutti gli istituti attinenti al lavoro.

Esso si qualifica essenzialmente- come è stato sottolineato anche dal direttore generale Lorenzo Ramadù Mariani - per i seguenti punti principali:
1)destinazione importante di risorse alla incentivazione e al miglioramento della produttività e della efficienza dei servizi;
2)disciplina di forme di flessibilità del lavoro, dell’orario di lavoro e dell’impiego del personale;
3) potenziamento della fascia dei quadri intermedi, in considerazione della riduzione del numero dei dirigenti, secondo una logica di valorizzazione delle risorse umane.

“Questo contratto del pubblico impiego, che arriva dopo sei anni, è molto importante –è il commento dell’assessore al Personale, Andrea Filippini- ed ha richiesto un impegno costante da parte dell’attuale amministrazione fin dai primi tempi del suo insediamento. Con questa firma abbiamo completato il quadro contrattuale, sistemando, dopo quella dirigenziale, anche la parte relativa ai dipendenti di ruolo e a quelli a tempo determinato. Vorrei ringraziare a questo proposito tanto la delegazione di parte pubblica quanto quella di parte sindacale per la collaborazione ed il senso di responsabilità dimostrati, confidando che tale collaborazione si riconfermi anche sul piano della stabilizzazione dei precari”.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 17 aprile 2007 - 1062 letture

In questo articolo si parla di ancona


uno con il contratto scaduto!

il governo di roma prenda esempio!<br />
i contratti di chi lavora vanno rinnovati per tempo!!!