Senigallia: Fassino lancia la Casagrande verso la presidenza della Provincia

3' di lettura 30/11/-0001 -
Atterrato alle 10,30 all’aeroporto di Falconara, il leader Ds ha fatto il suo ingresso al teatro La Fenice di Senigallia alle 11 in punto, tra applausi e strette di mano.
Al fianco di Fassino Patrizia Casagrande, la senatrice Silvana Amati, il segretario dei Ds di Senigallia Euclide Sartini, il segretario provinciale Emanuele Lodolini e la segretaria regionale Sara Giannini.

di Giulia Mancinelli
penelope@viveresenigallia.it
foto di Luca Borella


In un teatro gremito, preferito alla Rotonda proprio per una capacità di quasi 900 posti, c'erano tutti i maggiori esponenti marchigiani dei Ds. Dal sottosegretario agli affari regionali Pietro Colonnella agli assessori regionali Loredana Pistelli e Luigi Minardi, al sindaco di Senigallia Luana Angeloni.
Numerosi anche i rappresentanti delle varie amministrazioni locali, (in prima fila anche il sindaco uscente di Jesi Fabiano Belcecchi), provinciali e regionali. Presenti anche i vertici regionali della Margherita con il presidente della Regione Gian Mario Spacca, la senatrice Marina Magistrelli e la segretaria Stefania Benatti.

Fassino ha subito salutato il “popolo” Ds ringraziandoli per la calorosa partecipazione. “E' davvero un bellissimo spettacolo vedervi tutti qui - ha esordito - e questo anche e soprattutto nelle ore difficili che il governo sta vivendo e rispetto alle quali si avverte l'esigenza di un confronto diretto con gli elettori”.

Dopo i riferimenti ai principali temi di attualità politica (Fassino ha già lanciato le due sfide principali che attendono il partito rientrata la crisi di governo quali la formazione del partito Democratico e la riforma del sistema elettorale), il segretario Ds ha lanciato la candidatura della “compagna” Patrizia Casagrande alla presidenza della Provincia di Ancona. “Ringrazio Enzo Giancarli (presidente uscente ndr) per il lavoro svolto e il testimone ora passa a Patrizia Casagrande, una candidata che ben rappresenta la capacità di governo, di cui per altro è già parte in qualità di assessore - ha detto Fassino - sul suo nome c'è l'unità del centro sinistra e questo è fondamentale per ottenere la fiducia degli elettori. Nelle Marche del resto siamo forti. Penso alla presidenza della Regione guidata da Spacca, al sindaco di Senigallia Luana Angeloni, alla bella vittoria dello scorso anno di Fabio Sturani ad Ancona e alle tante amministrazioni da noi guidate”.

A sostenere la candidatura della Casagrande anche il segreatario provinciale dei Ds. “La scelta di Patrizia è significativa per la sua esperienza, per il fare politica a contatto con la gente e perchè rappresenta la continuità del dopo-Giancarli” - ha aggiunto Emanuele Lodolini.
A Senigallia i Ds parlano al femminile - fa eco il segretario cittadino Euclide Sartni - in Comune con la Angeloni, al Senato con la Amati, e ora anche con Patrizia Casagrande”.

Alle 12,30 Fassino è “scappato” alla volta di Civitanova Marche, per un pranzo conviviale con i Ds, per proseguire verso Sant'Elpidio a Mare e concludere in serata il tour marchigiano ad Ascoli Piceno, mentre i “festeggiamenti” a Senigallia sono proseguiti con l'inaugurazione della nuova sede a Palazzo del Duca, in via Arsilli 94/1.








Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 26 febbraio 2007 - 1408 letture

In questo articolo si parla di redazione, senigallia





logoEV
logoEV