counter
SEI IN > VIVERE MARCHE >

Senigallia: Terza Conferenza regionale sulla sicurezza alla Rotonda

3' di lettura
1101

“Il gran numero di adesioni per partecipare alla terza Conferenza regionale sulla sicurezza fa prevedere un qualificato e intenso momento di confronto e di dibattito su questi temi che attraversano ogni settore della vita politica e sociale della comunità. “

dalla Regione Marche
www.regione.marche.it

Sono le parole del vicepresidente della giunta regionale e assessore alla politiche integrate di sicurezza e polizia locale, Luciano Agostini che con una relazione su “Gli attori e le azioni della sicurezza locale” introdurrà i lavori della III Conferenza regionale , in programma a Senigallia, presso la Rotonda a mare, Giovedì 25 e Venerdì 26 gennaio, con il sottotitolo “Territori in sicurezza , tra libertà e controllo“.

“Moltissimo interesse anche da fuori regione – ha aggiunto il vicepresidente - e la forte sensibilità dimostrata da magistrati, sindaci, amministratori, rappresentanti degli apparati periferici dello Stato, operatori di polizia e del sociale, ci consentiranno di approfondire le analisi, avere il quadro reale della situazione nei territori e quindi di avanzare nella costruzione del sistema di politiche integrate di sicurezza che la Regione Marche ha avviato nel 2002 con la legge regionale.”

Nella prima giornata, oltre ai lavori della sessione plenaria, si svolgeranno tre workshop laboratori e una tavola rotonda sulle normative regionali in materia di polizia locale, con il contributo di molte regioni italiane e di enti locali marchigiani. In particolare, nel work shop “Mondo giovanile e sicurezza” esperti e amministratori avvieranno un confronto per analizzare il ruolo dei giovani e degli adulti rispetto alle parole-chiave “responsabilità” e “consapevolezze”.

La Riqualificazione urbana, tema del secondo workshop, consentirà di fare il punto sul governo del territorio e la sicurezza ambientale attraverso il contributo di urbanisti, progettisti e docenti universitari. Infine, nel terzo workshop ”Stampa locale e rappresentazione della sicurezza” verrà analizzata la funzione dei media come costruttori della percezione del senso di sicurezza o insicurezza nei cittadini, con il contributo di operatori dell’informazione, esperti di comunicazione e magistrati. La seconda giornata di lavori sarà caratterizzata oltre che dalla presentazione del 3° compendio statistico sulla criminalità nella Regione, dalle conclusioni del presidente della giunta regionale, Gian Mario Spacca.

“Nel novembre 2001, anno della prima conferenza regionale – ha concluso Agostini- a pochi mesi dall’attentato alle Torri Gemelle, discutere nelle Marche di sicurezza poteva sembrare presunzione o un’eccentricità, eppure ha significato promuovere una cultura delle sicurezze nella nostra regione, tanto che oggi non solo possiamo dire che anche grazie a queste iniziative è cresciuta l’attenzione e la sensibilità dei cittadini su tali problemi, ma possiamo contare su un bagaglio di esperienza che ci permette di lavorare secondo consolidate e positive forme di collaborazione istituzionale.“


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 24 gennaio 2007 - 1101 letture