Atletica: in arrivo un altro grande weekend

2' di lettura 30/11/-0001 -
Sarà ancora atletica con la “A” maiuscola quella che vedremo sull’anello e sulle pedane del Palaindoor di Ancona nel prossimo week-end.

da Fidal


Grande attesa, in particolare, per la giornata di domenica in cui gli occhi saranno tutti puntati sulla pista e sul cronometro. Nel pomeriggio, infatti, subito dopo le gare dei 400 m, allo sparo dello starter, due campionesse marchigiane dei 400 m, la primatista italiana assoluta Daniela Reina (Fiamme Azzurre) e l’allieva Chiara Natali (Atl. Elpidiense Avis-Aido) si lanceranno in un’inedita quanto unica sfida sulla distanza dei 500 m. Obbiettivo per entrambe: stabilire la migliore prestazione italiana nelle rispettive categorie.

La Reina che, tra l’altro, appena cinque mesi fa a Macerata, aveva messo a segno la MPI all’aperto con il crono di 1:09:63, dovrà vedersela con il primato di Magda Maiocchi , che a Torino, il 17 gennaio 1987, corse i 500 m in 1:14.1. In allenamento la Reina ha già dato dimostrazione di efficienza, venendo cronometrata sui 300 in 37 secondi netti. La portacolori delle Fiamme Azzurre tornerà poi in gara il fine settimana successivo per attaccare sui 400 il minimo per gli Europei di Birmingham, puntando al muro dei 53 secondi.

Per la Natali , invece, già autrice nel 2006 della migliore prestazione italiana di sempre under 17 sui 400 m indoor (55.84), il tempo da battere sarà, invece, quello di Patrizia Cassard che, ventuno anni fa, sempre a Torino, impiegò 1:16.2 per percorrere questa distanza.

Ma quello dei 500 m potrebbe non essere l’unico “record” in bilico questo week-end. Sabato, infatti, anche la migliore prestazione italiana dei 60 hs allievi potrebbe essere riscritta ad opera del marchigiano Giovanni Mantovani (Sport Atl. Fermo) o dell’emiliano Nicola Lucchi Casadei (Atl. Endas Cesena) che dovrebbero ritrovarsi in pista al Palaindoor di Ancona per “attentare” al primato del sardo Andrea Saba con 8.10.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 20 gennaio 2007 - 1091 letture

In questo articolo si parla di atletica





logoEV
logoEV