counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Macerata: dalla Mongolia per apprendere la macrobiotica

1' di lettura
5456

cucina macrobiotica

Una delegazione della Mongolia, inviata in Italia dal Ministero della Sanità di quella Repubblica asiatica, è stata ricevuta oggi in Provincia, a Macerata. Ad accompagnarla era Mario Pianesi, pioniere della Macrobiotica e fondatore, nonché presidente dell’associazione “Un Punto Macrobiotico”.

La delegazione straniera, infatti, era giunta a fine dicembre ad Urbisaglia per seguire un corso di Teoria e Pratica Macrobiotiche basato sugli originali sviluppi che lo stesso Pianesi ha tratto, nella sua trentennale esperienza, dalle Antiche Teorie Cinesi dello Yin e Yang e delle 5 Trasformazioni.

Nei giorni scorsi, inoltre, tra il capo delegazione, il prof. Jambal Khatanbaatar (Medico Specialista in medicina interna, Capo del Consorzio “Salute e felicità”, Professore Accademico e Membro del Comitato Professionale del Ministero della Sanità) in qualità di rappresentante del Ministero della Sanità della Mongolia e Mario Pianesi è stato sottoscritto un accordo per la realizzazione del “Progetto Diabete” da questo ideato, al fine di poter sperimentare anche nel Paese asiatico l’efficacia dei regimi alimentari pianesiani (diete Ma-Pi) nei confronti della patologia diabetica.

Gli ospiti sono stati ricevuti dagli assessori alla programmazione economica, Giulio Pantanetti e all’istruzione, Clara Maccari. Per il Comune di Urbisaglia, dove la delegazione ha soggiornato in queste due settimane, era presente l’assessore Giovanna Salvucci. I rappresentanti dell’Amministrazione provinciale, citando la figura di Padre Matteo Ricci, hanno sottolineato la lunga tradizione che vede legata la Provincia di Macerata con l’Oriente ed hanno ricordato il costruttivo rapporto di collaborazione con Un Punto Macrobiotico che ha già portato eccellenti risultati dei “Progetti Diabete” avviati in altri Paesi del mondo.



cucina macrobiotica

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 15 gennaio 2007 - 5456 letture