counter

Fano: la BCC e la Caritas lanciano il microcredito

2' di lettura 30/11/-0001 -
La Caritas Diocesana di Fano rileva ormai da tempo, nel proprio territorio, un significativo disagio sociale presso fasce di persone e di famiglie chiamate a sostenere impegni finanziari inderogabili e superiori alle capacità economiche immediate.

dalla Caritas Fano
www.caritasmarche.it


Sempre più spesso la necessità di pagare bollette inevase, di effettuare urgenti lavori di manutenzione sull’abitazione o sulla propria automobile mette in crisi diverse famiglie, soprattutto se prive di una rete di protezione, quale quella rappresentata dai legami parentali. In tali situazioni è importante avere strumenti per evitare che le persone segnate da una momentanea difficoltà economica entrino in un percorso distruttivo e di disperazione, segnato da fenomeni come il progressivo grave indebitamento e l’usura.

La Caritas Diocesana, grazie ad un contributo di € 25.000 ricevuto appositamente dalla Fondazione “Sette Novembre”, e la Banca di Credito Cooperativo di Fano hanno elaborato un progetto di Microcredito quale strumento per intervenire in modo incisivo nelle situazioni sopra richiamate.

Il progetto prevede l’erogazione di micro finanziamenti (max € 5.000) con un fondo rotativo di € 100.000, a fronte di un fondo di garanzia di € 25.0000 apportato dalla Caritas. I finanziamenti non sono gravati da alcuna spesa ed il tasso sarà fisso per tutta la durata (max 5 anni) e pari all’eruribor, in vigore nel mese precedente all’erogazione, maggiorato di 0.50 punti.

Il progetto inoltre prevede l’attivazione del risparmio etico: i risparmiatori che vorranno potranno effettuare dei depositi (depositi a risparmio o certificati di deposito) di piccolo importo, remunerati ad un tasso simbolico; le somme saranno rese disponibili per eseguire i micro finanziamenti a tasso pari a quello riconosciuto al depositante.
Il risparmio etico rappresenta una nuova forma di solidarietà, con il quale il risparmiatore rinuncia agli interessi di mercato per agevolare il destinatario del microcredito.

Il micro credito elaborato dalla Caritas e dalla BCC di Fano non rappresenta una forma di beneficenza, ma vuol essere uno strumento per elaborare, insieme agli operatori della Caritas, un progetto di sostegno ed evitare che la persona o la famiglia sia travolta da specifiche contingenze.

La scelta della BCC di Fano si colloca nello spirito fondatore dell’esperienza del Credito Cooperativo (ex Casse Rurali): insieme per aiutarsi. Spirito ribadito nella carta del valori delle B.C.C. dove possiamo leggere: primato e centralità della persona; attenzione e promozione della persona; approccio solidale; promozione del benessere della comunità locale.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 29 dicembre 2006 - 2839 letture

In questo articolo si parla di fano, caritas





logoEV
logoEV