E78 Fano Grosseto, incontro a Roma tra Marche, Toscana e Umbria

2' di lettura 30/11/-0001 -
Le difficoltà delle Regioni Umbria e Toscana non possono precludere alle Marche la possibilità di utilizzare i fondi in Finanziaria per realizzare la trasversale E78 Fano Grosseto”.

dalla Regione Marche
www.regione.marche.it


È quanto hanno sostenuto il presidente Gian Mario Spacca e l’assessore alla Viabilità, Loredana Pistelli, nel corso dell’incontro pomeridiano al ministero delle Infrastrutture, con il direttore generale Gaetano Fontana, e la partecipazione delle Regioni Umbria e Toscana.

Questa arteria – ha ribadito il presidente Spacca – è strategica per le Marche e di rilievo nazionale, in quanto consente di collegare il Tirreno con l’Adriatico, favorendo la nostra strategia di apertura ad Est e di valorizzazione dell’area Balcanica, necessaria a direttore in questo bacino i fondi dell’Unione europea. Per agevolare la sua completa realizzazione, siamo favorevoli a prendere in considerazione la proposta di ricorrere a un promoter finanziario, come suggerito dallo stesso ministro Antonio Di Pietro, nel corso dei suoi incontri con le Regioni interessate, in modo da superare l’ostacolo rappresentato dalle scarse risorse disponibili”.

L’assessore Pistelli ha sottolineato l’importanza della riunione, “perché è la prima volta che le tre Regioni si vedono insieme presso il Ministero e questo fa pensare che, comunque, ci sia una volontà di stringere i tempi, indipendentemente delle differenze che permangono”.

Umbria e Toscana, infatti, sono più incerte sia sul ricorso al promoter (che comporterebbe il pagamento di un pedaggio su tutto il tratto stradale), sia sull’individuazione dei tracciati. Le Marche, è stato ribadito, sono interessate ai lotti 10 (collegamento della Fano Fossombrone con Urbino, in particolare con la Bretella che si sta realizzando, che agevolerebbe il collegamento tra due città importanti, come Fano e Urbino) e 4 (che consentirebbe l’attivazione del traforo della Guinza, facendolo gravitare sulla 73 Bis fino a Mercatello che collega la Fano Grosseto con la E45 Mestre Civitavecchia).

Al termine della riunione, si è stabilito di fissare un nuovo incontro il 18 gennaio 2007, alle ore 16.00 sempre presso ministero, con l’impegno delle Regioni Umbria e Toscana a dare una risposta definitiva sulle questioni del pedaggiamento e dei tracciati. (r.p.)





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 18 dicembre 2006 - 1457 letture

In questo articolo si parla di regione marche, fano, viabilità, gian mario spacca, loredana pistelli