Giornata delle Marche: mostra fotografica Human work

2' di lettura 30/11/-0001 -
E’ un’Europa sapiente, coraggiosa, solidale, preparata ad affrontare il lungo processo di allargamento, perché già multietnica e plurale all’interno della sua società, quella che emerge dalla immagini di “Human Work”, la mostra fotografica che racconta il lavoro dell’uomo nel continente europeo.

dalla Regione Marche
www.regione.marche.it


La mostra è realizzata dalla Provincia di Ancona in collaborazione con la Camera Work di Jesi e con l’ANAF - Associazione Nazionale Arti Fotografiche senza scopo di lucro, che da oltre 20 anni svolge una preziosa opera di collegamento nel mondo fotoamatoriale, offrendo a migliaia di fotoamatori italiani, organizzati in circoli e fotoclub, un valido sostegno per la valorizzazione della loro ricerca attraverso congressi, convegni di studio, workshop, corsi di formazione, mostre internazionali, nazionali e locali, proiezioni e concorsi.

Alla base dell’esposizione c’è il progetto europeo “Human Work”, realizzato nell’ambito di Cultura 2000 della Commissione Europea, con il coinvolgimento di artisti europei. Tra l’altro il vincitore del 2° premio europeo in bianco e nero è il fabrianese Stefano Ambrosiani.

Il confronto tra le varie espressioni fotografiche dei Paesi che hanno aderito a Cultura 2000, “Human Work” (Italia, Germania, Spagna, Romania), ha evidenziato un complesso e articolato mondo del lavoro, la cui rappresentazione fotografica spazia dai lavori tradizionali a quelli che stanno man mano scomparendo, alle foto-reperti delle fabbriche abbandonate (archeologia industriale), fino ai lavori legati alle nuove tecnologie e alle nuove professioni. E’ una fotografia, quella di “Human Work”, che ricerca le emozioni, la verità nel rispetto del proprio ambiente, che recupera il vissuto, che è testimone della memoria e del presente della nostra società.

La rappresentazione del lavoro è tendenzialmente decisa con tecniche di ripresa che descrivono il particolare, cogliendo la gestualità e la manualità, non trascurando la visioni d’insieme dei luoghi e degli strumenti di lavoro.

Tutte le nazioni coinvolte nel progetto Cultura 2000, “Human Work” sono pienamente andate incontro al processo di integrazione culturale attraverso le opere presentate, volte al confronto tematico e alla diffusione e promozione del lavoro e della fotografia.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 11 dicembre 2006 - 1078 letture

In questo articolo si parla di regione marche