counter
SEI IN > VIVERE MARCHE >

Civitanova: il servizio agli anziani non autosufficienti fa un passo in avanti

2' di lettura
1942

Compie un passo in avanti il servizio di assistenza agli anziani non autosufficienti. L’azienda sanitaria regionale, i comuni dell’ambito territoriale n. 14 e le strutture residenziali interessate hanno infatti dato vita ad una sinergia allo scopo di rendere più incisivi gli interventi.

dal Comune di Civitanova Marche
www.comune.civitanova.mc.it

Le sei strutture pubbliche presenti nel territorio dell’Ambito, infatti, da oggi potranno contare sull’erogazione da parte della Regione di una retta sanitaria pari a 16 euro al giorno per ogni paziente.
Lo prevede la convenzione sottoscritta al termine di un incontro tenutosi ieri in Comune presenti il vice sindaco Giuseppe Salvucci in rappresentanza del presidente del comitato dei sindaci, il direttore della zona territoriale 8 Maria Rita Materazzi, il sindaco di Montefano Pier Marino Simonetti, il presidente dell’Ircer di Recanati Maurizio Paoletti, la presidente dell’Istituto “Paolo Ricci” di Civitanova Francesca Cernetti, l’assessore ai Servizi sociali del Comune di Potenza Picena, Fabio Sacconi, il sindaco di Montecosaro, Stefano Cardinali, il presidente dell’Opera Pia “Gatti” di Montecosaro, Pasquale Prudenzano, l’assessore ai Servizi sociali del Comune di Monte San Giusto, Sabina Marchionni, il direttore di distretto della zona territoriale 8, Mauro Vergnani, e il coordinatore dell’Ambito territoriale 14 Carlo Flamini.
Il contributo regionale previsto consentirà di coprire parzialmente (il costo complessivo della retta è di 66 euro per ogni paziente, compresa la quota spettante alle famiglie, ndr) le spese sanitarie e infermieristiche in precedenza a carico dei comuni, degli istituti di pubblica assistenza e beneficienza e delle famiglie degli anziani ricoverati.

Tutto ciò, è stato sottolineato nel corso dell’incontro, a beneficio della qualità dei servizi offerti. Il superamento dell’”emergenza gestionale”, è stato detto, consente infatti agli enti preposti di mettere in atto progetti destinati a migliorare l’offerta.
La retta sanitaria di cui si è fatta carico la Regione è destinata a 180 ospiti di Villa Letizia (Civitanova), della casa di riposo “Gatti” di Montecosaro, delle case di riposo gestite dai Comuni di Monte San Giusto, Montefano e Potenza Picena e dell’Ircer di Recanati. Sei strutture, è stato ribadito, che erogano servizi uniformi su tutto il territorio.


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 29 novembre 2006 - 1942 letture