Arcevia: il Comune entra nell'albo d'oro di Telethon

2' di lettura 30/11/-0001 -
La Giunta comunale di Arcevia ha deciso di sostenere Telethon e la ricerca scientifica sulle oltre seimila malattie genetiche attualmente conosciute.

dal Comune di Arcevia
www.arceviaweb.it


“L’Amministrazione Comunale” ha dichiarato il Sindaco di Arcevia Silvio Purgatori “ ha raccolto l’appello della Presidente di Telethon, Susanna Agnelli, che per il quinto anno consecutivo ha chiesto alle istituzioni locali di contribuire al successo della raccolta di fondi destinata a finanziare i progetti dei ricercatori impegnati in questo campo”. Lo stanziamento si inserisce nel nuovo record di quasi 30 milioni di euro raggiunto con la tradizionale maratona televisiva di dicembre sulle reti RAI. Il Comune entra così nell’“Albo d’Oro delle Pubbliche Amministrazioni per Telethon”.

Nel 2005 c’è stato un ulteriore aumento del numero di enti locali che hanno sostenuto Telethon: 1.100 adesioni tra regioni, province e comuni (945 nel 2005). L’incremento, di quasi il 16% rispetto all’anno precedente, è stato distribuito su tutto il territorio nazionale, consolidando la proficua collaborazione già avviata tra mondo scientifico ed istituzioni pubbliche. Sono stati raccolti complessivamente oltre 640 mila euro, grazie a varie iniziative articolate su eventi locali, raccolte presso i dipendenti delle singole amministrazioni ed apposite delibere di stanziamento. L’impegno diretto dell’Amministrazione di Arcevia insieme a quello dei molti altri enti territoriali che hanno aderito, ha permesso di diffondere in maniera più capillare l’informazione ai cittadini su un tema complesso come quello delle malattie genetiche, sia di quelle rare sia a grande incidenza sulla popolazione.

“Telethon è ormai entrato stabilmente tra gli eventi nazionali più sentiti e condivisi dagli italiani – ha sottolineato la signora Agnelli – e vuole diventare, come già in altri paesi, sempre più un appuntamento in grado di coniugare eventi di aggregazione e di festa con un diffuso impegno per il progresso scientifico contro le troppe malattie genetiche che affliggono nostri concittadini. E’ quindi un ottimo segnale quello che ancora una volta viene dalle amministrazioni locali: dimostra che continua a crescere la consapevolezza che contribuire alla ricerca genetica è un grande investimento per il Paese e per la salute di tutti, senza distinzioni geografiche.”





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 29 novembre 2006 - 1062 letture

In questo articolo si parla di arcevia





logoEV