Sant'Angelo in Vado: assegnazione del Premio Fedeltà

3' di lettura 30/11/-0001 -
All’interno della 43° Mostra nazionale del Tartufo bianco pregiato di Sant’Angelo in Vado, si terrà sabato 28 ottobre alle 17,30 al Teatro Zuccari il ‘Premio Fedeltà’.

da Comune di Sant’Angelo in Vado


Voluto dall’amministrazione comunale il premio ha come obiettivo quello di assegnare pubblicamente un riconoscimento a coloro che hanno contribuito allo sviluppo economico e sociale della cittadina dell’alta Val Metauro in campo commerciale, industriale, agricolo e artigianale.

“Quella di sabato è la seconda edizione del Premio Fedeltà –afferma il sindaco Settimio Bravi- daremo un pubblico riconoscimento a quei vadesi che, in silenzio e con tanto lavoro, hanno dato un contributo alla crescita economica e sociale della nostra comunità. Premieremo 28 tra artigiani, commercianti, industriali e agricoltori che hanno lavorato per ben 35 anni. Concluderemo con un premio speciale, conferito a due personaggi che con il loro impegno hanno tanto contribuito alla crescita di Sant’Angelo in Vado”.

Un atto dovuto e sentito dell’amministrazione vadese che il sindaco Bravi interpreta come “una vicinanza a che intraprende, a chi lavora, a chi fa crescere il benessere. Quello di sabato è un piccolo segno, ma significativo. Mi corre l’obbligo –prosegue il primo cittadino- di ringraziare le associazioni di categoria degli artigiani, commercianti, industriale e agricoltori che hanno creduto in questa iniziativa e ci hanno incoraggiato”.

Dopo la kermesse di domenica scorsa della consegna dei ‘Tartufi d’oro’, Sant’Angelo in vado si appresta a vivere un momento più locale ma sempre importante che va a chiudere la 43° Mostra nazionale del Tartufo bianco pregiato.

“Poche volte si erano visti tanti personaggi così illustri, tutti assieme dalle nostre parte –sottolinea Bravi- sarà il luogo e le sue bellezze, la calorosa ma discreta accoglienza riservata a questi personaggi che ci permette di riaverli sempre tutti gli anni. Dalla Carlucci alla Cucinotta e la Prati sono ormai di casa, la stessa Michelle Hunziker mi ha assicurato che tornerà, in forma privata, per assaggiare il tartufo e visitare la città. Ma per questo evento che ha catalizzato l’attenzione dei media nazionali, devo anche ringraziare gli amici Elio Pasquini e Fabio Pedini, per la loro preziosa e insostituibile collaborazione. Un grazie anche agli amici del Moto Club Benelli per la perfetta organizzazione del motoraduno”.

Oltre ai Premi Fedeltà a Sant’Angelo in Vado ci si appresta a vivere l’ultimo week-end della 43° Mostra nazionale del tartufo bianco delle Marche. In programma l’apertura della cantine monumentali, degustazioni, spettacoli, animazione musica dal vivo, mostre artistiche, visite guidate. In serata la Rassegna Cori Polifonici alle 21 in Cattedrale.

Domenica viste guidate alla zona archeologica di Tifernum Mataurense, per ammirare gli splendidi mosaici e le rovine dell’antico municipio romano, la tradizionale Fiera merci, Mostra Micologica, spazio dedicato ai bambini con animazioni e mercatini, in serata concerto d’organo a Santa Caterina delle Bastarde alle 21.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 28 ottobre 2006 - 1603 letture

In questo articolo si parla di sant'angelo in vado