counter

Montelupone: più qualità agli impianti elettrici e ai servizi ai clienti

3' di lettura 30/11/-0001 -
Un accordo per migliorare la collaborazione sulle materie di comune interesse tra azienda elettrica e uno dei “Borghi più belli dell’Italia”.

da Enel


Nei giorni scorsi è stato sottoscritto dal Sindaco, Nazareno Agostini, e da Enel, rappresentata da Danilo Fucili, un Protocollo d’Intesa per regolare in modo sempre più efficace e tempestiva la collaborazione tra l’Amministrazione comunale e l’azienda elettrica che nel territorio comunale è presente anche con una piccola centrale idroelettrica ad acqua fluente.

L’accordo di oggi si inquadra nell’ambito dell’accordo quadro stipulato da Enel con ANCI a livello nazionale teso a consolidare programmi congiunti nei settori dell’energia e nell’ambiente.

La definizione dell’intesa si è resa opportuna in considerazione del fatto che il Comune di Montelupone ha attuato importanti piani di riqualificazione urbana all’interno del capoluogo e della frazione San Firmano, nel cui ambito un ruolo di rilievo è stato riservato al riordino generale dei servizi a rete.

Tra l’altro il Comune di Montelupone ha ottenuto due importanti certificazioni di qualità: la “Bandiera arancione” del Touring Club d’Italia e l’inserimento nel gruppo dei “Borghi più belli d’Italia” con una significativa originalità in quanto presenta, nell’ambito comunale, due nuclei storici: il paese in cima al colle e la frazione di San Firmano in pianura.

Tra gli obiettivi condivisi da Comune ed Enel la collaborazione per individuare soluzioni tecnico – progettuali ed interventi tesi alla mimetizzazione delle linee aeree di distribuzione dell’energia elettrica nei due centri storici.

Inoltre, il Protocollo prevede che, per linee esistenti che necessitano di interventi strutturali di delocalizzazione, il Comune provvederà ad indicare all’Enel le aree di intervento, secondo un programma di priorità, e l’Enel si impegna a quantificare la spesa necessaria alla realizzazione degli interventi, secondo i tempi previsti nella carta dei servizi e ad attuare le opere, per stralci successivi, in relazione alle risorse di volta in volta messe a disposizione dal Comune, tenuto conto delle esigenze di continuità del pubblico servizio elettrico.

Enel e Comune hanno concordato di attivare presso gli uffici comunali uno sportello commerciale QuiEnel e di consentire la visita, al pubblico ed alle scuole in occasione di eventi come la festa della Piccola Grande Italia, alla centrale idroelettrica e alle opere di derivazione e di presa sul fiume Potenza al fine di favorire lo sviluppo della cultura degli impianti che producono energia da fonte rinnovabile.

Il Sindaco, Nazareno Agostini, nel commentare l’accordo ha dichiarato: “ci sentiamo orgogliosi dell’obiettivo raggiunto oggi e impegnati a migliorare la qualità ambientale e architettonica dei nostri centri storici, peraltro già autorevolmente riconosciuta da vari organismi a livello nazionale e, per questi obiettivi, l’accordo con Enel è un passo importante e concreto che avvicina le istituzioni e l’azienda energetica alle aspirazioni e dagli interessi dei cittadini”.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 25 luglio 2006 - 1207 letture

In questo articolo si parla di enel





logoEV
logoEV