counter

Europei: tre marchigiani in azzurro a Goteborg

2' di lettura 30/11/-0001 -
Sta per iniziare una nuova avventura in azzurro per i tre neo-campioni italiani Luca Verdecchia, Daniela Reina e Clarissa Claretti che, ieri, sono stati ufficialmente convocati a far parte della Nazionale in partenza per l’appuntamento clou della stagione: i Campionati Europei in programma a Goteborg dal 7 al 13 agosto.

da Fidal Marche


Lo sprinter Luca Verdecchia (Fiamme Oro) sarà, così, uno degli assi della velocità. Il ventottenne, cresciuto nell’ Atletica Sangiorgese, a Goteborg, correrà i 100 m e, probabilmente, anche una frazione della staffetta 4x100. 10.36 è il suo best-time stagionale.

La camerte Daniela Reina (Fiamme Azzurre) è, invece, nelle parole del Presidente Nazionale della FIDAL, Franco Arese , “una ragazza in costante crescita che meglio rappresenta quello spirito entusiasta e quella voglia di lottare che è auspicabile abbiano tutti gli atleti convocati per Goteborg”. Daniela, pupilla dell’Atletica Avis Macerata, è, infatti, attualmente la migliore italiana dei 400 m, specialità in cui, quest’anno, è stata capace di migliorarsi ripetutamente fino a raggiungere l’ottimo crono di 52.18.

La lanciatrice Clarissa Claretti (Aeronautica), già finalista alle Olimpiadi di Atene, calcherà di nuovo la pedana del martello, insieme all’amica/rivale di sempre, Ester Balassini. Clarissa che ha esordito nello Sport Atletica Fermo, dopo la rassegna tricolore di Torino, sembra essersi assestata stabilmente oltre i 70 metri. Il suo biglietto da visita per l’evento continentale sarà la misura di 71,98 m, ottenuta a marzo ad Ascoli Piceno.

In squadra ci sarà anche un’altra atleta, originaria di Colonnella (TE), ma sportivamente maturata in due società marchigiane: l’ Atletica Potenza Picena e l’Atletica Elpidiense Avis-Aido. Si tratta di Marcella Mancini che, in Svezia, sarà una delle azzurre della maratona, specialità in cui si è laureata Campionessa d’Italia 2006.

E a guidare la spedizione azzurra sarà il Direttore Tecnico Nicola Silvaggi , anagraficamente abruzzese, ma con cuore e radici atletiche in uno dei club storici delle Marche, l’ ASA Ascoli.

Ultimo tocco di marchigianità a Goteborg sarà, quindi, la Provincia di Ascoli Piceno, partner ufficiale di Casa Italia Atletica.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 22 luglio 2006 - 1006 letture

In questo articolo si parla di sport





logoEV
logoEV