counter

Confapi firmerà l’Intesa di programma per lo sviluppo ma con qualche perplessità

1' di lettura 30/11/-0001 -
A poche ore dalla ratifica di ciò che è ormai noto come il Patto per lo sviluppo, il presidente della Federazione regionale delle piccole e medie imprese, Gianni Muratori, ha voluto comunque sottolineare la parte positiva dell’intesa, anche se non tutti i punti focali che la Confapi Marche aveva individuato, sono stati completamente accolti.

da In3 Comunicazione


Il progetto, ritenuto nel suo complesso positivo, avrà la possibilità di ulteriori aggiustamenti in fase di attuazione, dove la Confapi Marche è decisa a portare avanti le obiezioni presentate, nel rispetto dell’ottica di concertazione che costituisce parte nodale del Patto.

La Federazione, inoltre, nell’ultimo esecutivo ha dato parere favorevole alla richiesta, formulata da un gruppo di imprenditori della zona di Macerata, di entrare in Confapi. Tale operazione permetterà alla Federazione di essere presente su tutto il territorio regionale, con sedi ad Ancona, Pesaro, Ascoli, Fermo e da ultimo Macerata.

Il completamento della rete territoriale testimonia dell’efficacia dell’azione di Confapi sul segmento della piccola e media impresa e rappresenta un importante riconoscimento al lavoro finora svolto dalla federazione.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 17 luglio 2006 - 1194 letture

In questo articolo si parla di in3 comunicazione





logoEV
logoEV