counter

Il presidente Spacca inaugura il nuovo polo sindacale a Serra De' Conti

2' di lettura 30/11/-0001 -
Un segnale positivo che dimostra la grande vitalità del nostro sistema produttivo in grado di generare nuova imprenditorialità nonostante analisi infauste e la crisi di un comparto che risente della forte concorrenza internazionale: la nascita di una nuova area produttiva rappresenta un vero punto di forza per la comunità che sa reagire concretamente alle difficoltà”.

dalla Regione Marche
www.regione.marche.it


Così, il presidente della Regione, Gian Mario Spacca, ha salutato questa mattina l'’inaugurazione dell’'area artigianale comprensoriale che si trova lungo la strada provinciale Castiglionese realizzata con un contributo regionale dal Comune di Serra de’ Conti.

Inaugurazione che ha preceduto l'’incontro della Giunta regionale con gli undici sindaci della Valle del Misa e Nevola svolto presso il complesso Antica Fornace Laterizi di Serra de’ Conti nell’'ambito del programma di incontri con gli Enti locali sul territorio.

Il polo produttivo appena inaugurato è l'’esempio concreto di una solida sinergia tra imprenditoria e amministrazioni: i sedici lotti predisposti sono già stati tutti assegnati, “segno ulteriore di vivacità che caratterizza la Regione capace di organizzarsi e collaborare con concretezza e capacità amministrativa - ha commentato Gian Mario Spacca - La nascita di nuova imprenditorialità alimenta il processo di crescita competitiva su tutto il territorio marchigiano e rappresenta un punto di forza e fiducia per i cittadini”.

Il sindaco di Serra de’' Conti, Bruno Massi, ha aggiunto che l’'intera area artigianale (di circa 60.112 mq) è stata realizzata grazie alla volontà dell’'amministrazione comunale in collaborazione con gli imprenditori della zona che hanno espresso le loro esigenze. Il Comune ha acquistato l’'area dai privati, ha provveduto alla sistemazione ed urbanizzazione con i contributi regionali per l’'Urbanizzazione primaria (articolo 10, lettera A, legge regionale n.20/2003) ed ha poi venduto i lotti ai richiedenti al prezzo di circa 32 euro al metro quadro, come cifra iniziale, senza intermediari.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 11 luglio 2006 - 1041 letture

In questo articolo si parla di gian mario spacca, regione





logoEV
logoEV