counter

Forza Italia: è crisi nei fondi della provincia di Ancona

3' di lettura 30/11/-0001 -
Il Capogruppo Provinciale di Forza Italia Milva Magnani interviene in merito alla crisi politica della Provincia di Ancona.

da Milva Magnani
Gruppo Forza Italia


E’ da tempo che Forza Italia denuncia un non raggiungimento degli obiettivi da parte dell’amm.ne prov.le di sinistra, ma mai si poteva aspirare di avere conforto della propria posizione dal Presidente in persona.

Bocciare l’assessore esterno Pacetti perché non ha realizzato i propri programmi vuol dire, per Giancarli, bocciare se stesso.

Alla fine della legislatura Giancarli, come risultato si ha una Provincia a pezzi sia economicamente che politicamente. Una giunta che ha avuto diversi rimpasti, con ritiro pure di delega (ass. Binci).

Il rendiconto per l’esercizio finanziario del 2005 ha un risultato economico in perdita per 2.300.000 euro. Le partecipazioni negli Enti sono tutte in perdita – Aerdorica per 1.012.706 Euro, Conerobus -1.108.882 Euro, Agenzia Risparmio Energetico -52.667 Euro, per un totale di -2.174.000 Euro.

Il raddoppio della SS. 16 sta costando alla Provincia diversi milioni di Euro per la progettazione, buona parte per spese legali; una progettazione della quale nessuno, neanche Giancarli, si interessa. In consiglio Forza Italia non ha avuto risposte precise in merito alla sua fattibilità e allo stato attuale dell’opera.

Il progetto definitivo dovrebbe essere presentato entro agosto 2006 ed entro ottobre 2006 dovrebbe iniziare il primo stralcio, pena la perdita delle risorse.

Se a luglio nessuno sa, nemmeno Giancarli, la condizione attuale del progetto, si riuscirà a non perdere i finanziamenti? Ma interessa a nessuno? Sono 20 anni circa che rimane tutto stazionario, l’unica cosa dinamica è la cassa della provincia, che continua a elargire soldi pubblici a tecnici e uffici legali.

Ultimamente la provincia è stata soggetta anche a pignoramento delle sue entrate per ben 700.000 euro. Ci sono debiti non quantificati al di fuori del bilancio, come in contenzioso, e non sappiamo ancora quanti milioni di euro si dovrà pagare per l’altro tecnico della SS 16.

La legislatura Giancarli è caratterizzata da continue lotte di potere all’interno della coalizione di maggioranza, e fortemente dentro i Ds che ha portato a trascurare la cosa pubblica, molto ha contato la poltrona e, intanto: debiti, pignoramenti e sfratti per amianto.

La Provincia non ha più casa, non ha più una sua sede di proprietà dove operare, si valuta che serviranno circa 35 milioni di euro tra bonifica e ristrutturazione! Parliamo di sogni!

Intanto si vive alla giornata, non c’è una programmazione seria, non ci sono più soldi, e non possono usare più neanche il ritornello “colpa del governo Berlusconi”, tanto è vero che i trasferimenti statali sono passati da 27 (2004) a 36 milioni di euro nel 2005.

Mentre tutto va alla malora nessuno si preoccupa dei lavoratori precari, degli stipendi dei dipendenti; si continuano a litigare per il potere.

Giancarli, che soffre già di lutto da poltrona, vuole spodestare Pacetti, sua creatura; e se invece fosse il contrario, come molti paventano? Cosa racconteranno ai cittadini questi “signori del potere”, alle prossime elezioni provinciali?

Come al solito diranno che abbiamo una buona qualità di vita, come se fosse merito loro! La solita politica del “tarallucci e vino”, o “…basta la salute e un paio di scarpe nuove”..ci siamo giocate anche quelle!





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 11 luglio 2006 - 1277 letture

In questo articolo si parla di provincia di ancona, ancona, gruppo forza italia





logoEV
logoEV