counter

Macerata: attivo il servizio di dialisi estiva per i turisti

2' di lettura 30/11/-0001 -
Con l’estate 2006 è partito – per il settimo anno consecutivo – il progetto “Holiday dialysis in Italy”, promosso e coordinato dalla Provincia di Macerata con le unità di nefrologia e dialisi dell’Asur. Esso consente a pazienti dializzati di fuori regione o stranieri di effettuare la terapia di emodialisi nelle strutture sanitarie pubbliche presenti sul territorio.

dalla Provincia di Macerata
www.provincia.mc.it


Gli ospiti possono così trascorre, senza preoccupazioni, una tranquilla vacanza nel maceratese e, durante i momenti liberi dalle terapie, hanno la possibilità di visitare luoghi d’interesse, partecipare a manifestazioni e fare shopping a costi vantaggiosi. Un’apposita “card” permette infatti al paziente in dialisi e a un suo accompagnatore di usufruire di sconti, promozioni e agevolazioni sia nelle strutture ricettive e balneari, sia in negozi e all’ingresso di musei, rassegne, spettacoli e così via.

“L’iniziativa – ricorda il presidente Giulio Silenzi - ha raggiunto negli anni scorsi ottimi risultati, facendo giungere nel nostro territorio un buon numero di pazienti da molte parti d’Italia e anche dall’estero e per questo la Giunta provinciale ha confermato la propria azione di sostegno e di coordinamento”.

Il trattamento di emodialisi viene assicurato – ora come in passato – dall’Azienda sanitaria n. 8 con le strutture di dialisi operative a Recanati e Civitanova Marche e dall’Azienda sanitaria n. 9 con i centri attrezzati di Tolentino e Macerata.

“Anche per questa annualità – sottolinea l’assessore provinciale alle Politiche sociali, Alessandro Savi le strutture sanitarie hanno attivamente partecipato alla realizzazione del progetto. A loro e a tutti quelli che si adoperano, con notevole spirito di sacrificio, per garantire un servizio sempre migliore va il mio forte ringraziamento. Così pure va sottolineato l’impegno delle organizzazioni pubbliche e private che anche per il 2006 non hanno esitato a fornire la loro preziosa collaborazione al progetto”.

Fra i Comuni che hanno aderito all’iniziativa offrendo servizi o agevolazioni troviamo quelli di Civitanova Marche, Macerata, Treia, Recanati, Urbisaglia, Tolentino e Porto Recanati. Numerosi sono gli stabilimenti balneari di Porto Potenza Picena, Porto Recanati e Civitanova Marche che praticano sconti sulle tariffe, così come alberghi e ristoranti delle stesse località marine o alcuni dell’entroterra montano. I possessori della “card” possono beneficiare di sconti anche sui prezzi di biglietto d’ingresso, o – in alcuni casi – anche di ingresso gratuito, per visite a musei, mostre, luoghi d’arte e spettacoli.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 07 luglio 2006 - 2134 letture

In questo articolo si parla di provincia di macerata