counter

Macerata: resta grave la donna gettata nel cassonetto da Bruno Carletti

2' di lettura 30/11/-0001 -
Rimangono stazionarie le condizioni di Francesca Baleani, giovane trentaseienne colpita dal marito, Bruno Carletti, di 40 anni, direttore del Lauro Rossi, che avrebbe prima colpito la moglie con un bastone, poi tentato di strangolarla, e infine gettata in un cassonetto.



La donna è stata ritrovata da uno studente diciottenne, Andrea Stortoni, poco dopo le 11, rinchiusa in una custodia per strumenti musicali e lasciata nel cassonetto di fronte alla casa dove abita Stortoni.

Al momento Baleani si trova ricoverata in ospedale, intubata e incapace di respirare senza aiuti artificiali.

Passionale sarebbe il movente che ha fatto scattare il raptus di folia di Carletti. I due coniugi infatti erano separati da settembre, e negli ultimi giorni stavano raggiungendo una sorta di riconciliazione, ma durante una discussione, alle sette e tre quarti di martedì mattina, qualcosa è andato storto.

Preso da un raptus, Carletti avrebbe dichiarato di aver colpito la moglie con un bastone trovato per poi tentare di strangolarla con un filo del telefono. La Baleani ha perso i sensi, e Carletti l'ha rinchiusa in una custodia di tela per poi abbandonare il corpo nel cassonetto.

Molta perplessità viene espressa da chi conosceva Bruno Carletti personalmente o professionalmente: secondo molti egli era l'emblema della calma e della gentilezza, un uomo estremamente pacato e cortese, senza mai uno scatto d'ira o un incremento del tono di voce.

Ora le condizioni di Francesca Baleani sono molto gravi, non può respirare autonomamente e si sospettano anche delle lesioni interne. Al suo fianco con la speranza di una pronta guarigione tutti i parenti stretti, tra cui la madre, Monika Todt, il padre Fernando Baleani, e le sorelle Roberta, Manuela e Carla.

In quanto a Carletti, l'uomo è stato fermato dalla Polizia e arrestato con l'accusa di tentato omicidio dopo oltre un'ora di confessione durante la quale, secondo indiscrezioni, avrebbe confessato il reato.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 06 luglio 2006 - 2786 letture

In questo articolo si parla di macerata, tentato omicidio





logoEV
logoEV