counter

Violenza a Senigallia: rito abbreviato per i due immigrati

1' di lettura 30/11/-0001 -
I due immigrati accusati della violenza del giovane senigalliese alla stazione scelgono il rito abbreviato, mentre il terzo patteggia per rapina.



Leggi l'articolo del 13 Aprile 2006

I due marocchini, accusati di concorso in rapina, lesioni, sequestro di persona e violenza sessuale nel lungomare di Marotta e alla stazione ferroviaria di Senigallia nel 2005, saranno processati con il rito abbreviato il 18 settebre dal Gip di Ancona.

Abdlatif Ben Sif, di 19 anni, e Mohamed Chebl, di 20 anni, respingono l'accusa di violenza sessuale in quanto non sono stati identificati dalla vittima.
Un terzo immigrato, Jadid Nadir, di 39 anni, ha patteggiato la pena per due anni e quattro mesi di carcere per concorso in rapina aggravata.
I tre marocchini sono detenuti presso il carcere di Pesaro





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 05 luglio 2006 - 1382 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, senigallia





logoEV
logoEV