counter

Macerata: riconoscimenti per bandiere blu e arancioni

1' di lettura 30/11/-0001 -
Nove Comuni della nostra provincia possono vantarsi di “Bandiere” e marchi di qualità turistico-ambientale. Riconoscimenti importanti che, avendo un carattere nazionale, qualificano molto l’immagine del territorio maceratese, valorizzando in particolare le piccole realtà dell’entroterra.

dalla Provincia di Macerata
www.provincia.mc.it


E proprio per sottolineare il valore di tali riconoscimenti la Provincia di Macerata ha organizzato un incontro con i sindaci dei Comuni insigniti, sia come gesto di gratitudine verso il lavoro svolto e il traguardo ottenuto, sia per coordinare con loro gli impegni futuri nel settore del turismo.

L’iniziativa, a cui interverranno il presidente Giulio Silenzi e l’assessore al turismo, Donato Caporalini, si svolgerà giovedì prossimo – 6 luglio – alle ore 11.30 nella sala della Specola (palazzo della biblioteca comunale) in piazza Vittorio Veneto a Macerata.

In particolare al centro dell’incontro saranno le “Bandiere blu”, che sventolano a Civitanova Marche e Porto Recanati quali località balneari giudicate di tutto rispetto dalla Fondazione per l’educazione ambientale; le “Bandiere arancioni”, assegnate dal Touring Club a Montelupone, San Ginesio, Sarnano e Urbisaglia per la loro capacità di conservare, valorizzare e promuovere le proprie risorse turistiche senza compromettere l’ambiente, il paesaggio e le esigenze delle comunità ospitanti; e, infine, i marchi di “Borghi più belli d’Italia”, attribuiti dall’omonima associazione ai Comuni di Esanatoglia, Treia, Visso e – ancora – a San Ginesio e Montelupone. Un’“etichetta”, quest’ultima, legata soprattutto a qualità urbanistiche e alla buona conservazione del centro storico.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 04 luglio 2006 - 966 letture

In questo articolo si parla di macerata





logoEV
logoEV