counter

Codacons diffida la Regione

1' di lettura 30/11/-0001 -
Codacons diffida la Regione Marche a costituirsi parte civile ed invita a revocare l'Autorizzazione integrata Ambientale alla ditta Wafer zoo srl nel contesto della realizzazione di una centrale a biomasse in località Schieppe di Orciano.

di Francesca Morici
francesca@viveresenigallia.it


Codacons affiancata dal coordinamento comitato difesa delle valli Metauro-Cesano-Candigliano, a seguito del rinvio a giudizio presso il tribunale penale di Pesaro dell'amministratore della ditta Wafer zoo srl e di tre dipendenti della Regione Marche, diffida la Regione Marche a costituirsi parte civile nel processo penale.
I fatti si riferiscono ad un presunto raggiro ai danni della Ue per un ammontare di circa due miliardi di vecchie lire scoperto dalla Guardia di Finanza, che trovò all'interno dell'azienda Wafer zoo srl punzoni per sigillare i foraggi, attrezzatura che deve normalmente essere in mano a coloro che eseguono i controllio e non ai controllati, in questo caso la ditta in questione.
Da qui gli accertamenti e la scoperta delle presunte false fatture.
Per questo motivo Codacons chiede alla Regione l'adozione di provvedimenti disciplinari, anche volti all'accertamento dei fatti, contro i suddetti dipendenti regionali e la revoca dell'Autorizzazione integrata Ambientale alla ditta Wafer zoo srl.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 01 luglio 2006 - 1342 letture

In questo articolo si parla di francesca morici, codacons, redazione, regione





logoEV
logoEV