counter
SEI IN > VIVERE MARCHE >

Dall'Esino spunta un cadavere in stato di decomposizione

1' di lettura
4373

E' giallo sul ritrovamento di un cadavere, in avanzato stato di decomposizione, rinvenuto lungo la sponda del fiume Esino, a un chilometro da Ponte Pio.

Dato l'avanzato stato di decomposizione, non è ancora stato possibile effettuare un riconoscimento tanto che non è ancora ben chiaro se si tratti del corpo di una donna o di un uomo.

Il primo pensiero è andato subito a Laura Bocci, l'anziana di 75 anni, scomparsa dalla sua abitazione di Angeli di Rosora il 2 marzo scorso dopo aver lasciato un biglietto nel quale lasciava intendere ai familiari di vlersi gettare nel fiumiciattolo che attraversa il paese.

A fare la macabra scoperta, l'altro pomeriggio, sono stati due ragazzi che stavano percorrendo la pista ciclabile che da Jesi conduce a Moie. Insospettiti dall'odore nauseabondo che proveniva dalla zona del lungofiume, si sono avvicinati a quello che sembrava un ammasso di di carta e detriti.

Di qui la scioccante scoperta del cadavere in decomposizione e l'allarme subito lanciato ai Carabinieri, impegnati ora a dare un'identità a quel corpo.

Nella foto Laura Bocci.



Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 25 maggio 2006 - 4373 letture