counter
SEI IN > VIVERE MARCHE >

Macerata: inaugurazione per la nuova sede operativa della Protezione Civile

2' di lettura
1092

Sarà inaugurata sabato prossimo, 20 maggio (ore 16), la moderna e attrezzata sala operativa di Protezione civile realizzata ed allestita dalla Provincia di Macerata.

dalla Provincia di Macerata
www.provincia.mc.it

La nuova struttura è ospitata al piano terra della palazzina in cui ha sede l’Osservatorio geofisico sperimentale di Macerata (in viale Indipendenza n. 182). La cerimonia del “taglio del nastro”, a cui interverranno l’assessore regionale Pietro Marcolini, il presidente della Provincia, Giulio Silenzi, l’assessore alla protezione civile Silvia Bernardini, ed altre autorità civili e militari del territorio, sarà preceduta, al mattino, da un momento di riflessione sul “Contributo della Provincia di Macerata alla cooperazione europea nella protezione civile”.

Il dibattito (inizio ore 9.30) si svolgerà nella sala conferenze della sede di Piediripa, in via Velluti n. 41. Questa parte informativa della giornata si inserisce nell’ambito del progetto “Si.Pro.Ci.” che vede la nostra Provincia impegnata come Ente capofila e coordinatore di un gruppo di 13 partner di 7 diversi Paesi europei.

L’azione congiunta – finanziata dal programma comunitario “Interreg III C” – è ormai a buon punto ed è finalizzata a migliorare il sistema di prevenzione dei disastri provocati da calamità naturali, nonché ad accrescere le capacità di intervento dei soggetti partner tramite una collaborazione a dimensione europea. Sabato interverranno alla tavola rotonda anche alcuni di questi partner del “Si.Pro.Ci.”

In rappresentanza delle Province di Pesaro Urbino e di Trento e della Regione Marche. Oltre ovviamente ai dirigenti e ai tecnici della Provincia di Macerata che coordinano il settore o fanno parte dello staff del progetto “Si.Pro.Ci.”. Le conclusioni saranno dell’assessore provinciale alla Protezione civile, Silvia Bernardini.


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 19 maggio 2006 - 1092 letture