counter
SEI IN > VIVERE MARCHE >

I Conferenza Regionale sulla Cooperazione Internazionale

2' di lettura
1101

La Regione Marche organizzerà la prima conferenza regionale sulla cooperazione internazionale.

dalla Regione Marche
www.regione.marche.it

La conferenza, dal titolo “Costruire uno sviluppo possibile - l’impegno della Regione Marche per la solidarietà e la cooperazione internazionale”, si svolgerà giovedì 25 maggio 2006 presso l’Hotel Excelsior La Fonte di Portonovo di Ancona ed è curata dalla struttura regionale Relazioni Internazionali e Comunitarie, Cooperazione territoriale e Delegazione di Bruxelles - Servizio Gabinetto del Presidente.

Scopo dell’incontro è quello di far conoscere le attività di solidarietà e cooperazione allo sviluppo promosse nel periodo 2002 2005, di verificare il modello di cooperazione utilizzato in questi anni per migliorarlo e condividerlo con Enti Locali, ONG, associazioni di volontariato, organizzazioni di categoria, università marchigiane e tutti i soggetti pubblici e privati che con il loro patrimonio di esperienze hanno fornito un grande supporto all’azione di sistema della Regione Marche.

Sarà anche l’occasione per riflettere insieme con gli attori del territorio sullo sviluppo di un sistema di cooperazione al fine di mettere in relazione la dimensione locale, nazionale ed internazionale anche in vista della nuova programmazione triennale delle attività 2007-2009.

Nel corso dell’incontro sarà presentata la pubblicazione relativa alla mappatura degli interventi della Regione Marche, realizzati ed in corso, nel periodo 2002-2005. Saranno inoltre illustrate le esperienze significative maturate nella realizzazione dei progetti in Africa, America Latina, Balcani, Medio Oriente e Sud Est Asiatico e saranno discussi i documenti emersi dal confronto nei tavoli di lavoro attivati con i soggetti che operano sul territorio riguardo a temi di politiche sociali e sanitarie, sviluppo locale, ambiente e pianificazione territoriale, gestione delle emergenze, cultura della pace e nuova programmazione comunitaria.


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 13 maggio 2006 - 1101 letture