counter
SEI IN > VIVERE MARCHE >

Comitato Mezzavalle Libera e Montesi insieme per l'Area Marina Protetta

2' di lettura
1404

Il Comitato Mezzavalle Libera e Luciano Montesi, Assessore al Turismo, Parchi ed Aree protette della Provincia di Ancona, si sono incontrati al fine di discutere rispetto alla proposta di istituzione dell’Area Marina Protetta “Costa del Monte Conero”.

da Luciano Montesi
Assessore al Turismo, Parchi ed Aree protette
della Provincia di Ancona

Il Comitato ha presentato alcune richieste di modifica e di integrazione della Regolamentazione Orientativa dell’AMP sulla quale comunque ha espresso un parere complessivamente positivo, in quanto riconosce a tale iniziativa la finalità e la potenzialità di svolgere un’importante funzione di protezione ambientale e di sviluppo della vocazione ecoturistica dell’area naturale del Monte Conero.

Il Comitato ribadisce il diritto dei residenti di poter usufruire in prima persona delle bellezze naturali locali, senza esserne espropriati da parte di attività insostenibili e lesive dell’ambiente come il turismo di massa, la pesca a strascico e delle vongolare, l’uso dissennato della fascia costiera per attività commerciali, il boom dei traffici marittimi spesso irrispettosi della normativa vigente in termini di navigazione e di tutela ambientale.

L’Assessore Montesi ha valutato le proposte di modifica dell’attuale progetto ministeriale presentate dal Comitato e si è inoltre reso disponibile a partecipare ad un incontro pubblico che verrà organizzato dal Comitato stesso, per informare la cittadinanza sulla realtà e sulle esperienze delle Aree Marine Protette in Italia, sul contenuto effettivo della Regolamentazione Orientativa dell’AMP “Costa del Monte Conero” e sulle proposte di modifica presentate dal Comitato Mezzavalle Libera. Si è inoltre dichiarato disponibile ad incontrare associazioni e cittadini interessati alla proposta. Ha infine auspicato un iter celere da parte del Ministero.

Per info stampa: Luciano Montesi 335 8444104


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 12 maggio 2006 - 1404 letture