counter
SEI IN > VIVERE MARCHE >

La Provincia di Macerata a Roma per il Forum della Pubblica Amministrazione

2' di lettura
1148

La Provincia di Macerata sta mettendo a punto in questi giorni lo stand alla Fiera di Roma che le permetterà di essere presente, da lunedì 8 a venerdì 12 maggio, al diciassettesimo “Forum della Pubblica amministrazione”.

dalla Provincia di Macerata
www.provincia.mc.it

Si tratta di uno spazio espositivo (4 metri per 6 le sue dimensioni) che, collocato all’interno del padiglione numero 4, ospiterà i vari materiali promozionali e informativi dell’Ente in tutto l’arco della manifestazione. In particolare, i diversi assessorati provinciali presenteranno a Roma alcuni progetti che sono stati attivati sul nostro territorio, ma hanno un interesse e una valenza nazionale o internazionale.
Stiamo parlando dell’ “eGovRegio” (per lo sviluppo delle nuove tecnologie informatiche e di comunicazione nella gestione della Pubblica amministrazione locale); del “Siproci” (programma di cooperazione in materia di protezione civile); dell’ “Investing in people” (per favorire la permanenza sul mercato del lavoro degli “over 45”); del “Centro di monitoraggio sulla sicurezza stradale”; del “Bilancio partecipativo”; e, infine, del progetto “Turismo scolastico” che la Provincia di Macerata ha lanciato a livello nazionale attraverso un Cd rom contenente 11 itinerari a tema pensati per andare incontro alle esigenze di scuole e studenti.
Poster, pannelli esplicativi, pubblicazioni, supporti audiovisivi e altro materiale informativo, relativi a questi 6 progetti, saranno collocati nello stand e messi a disposizione del pubblico o degli operatori del settore pubblico.
Come noto, il “Forum della P.A.” rappresenta la più importante “vetrina” nazionale per i progetti di eccellenza delle Pubbliche amministrazioni locali e centrali e costituisce l’appuntamento annuale in cui enti, imprese e cittadini possono avere momenti di confronto e di analisi sullo stato dei servizi.


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 05 maggio 2006 - 1148 letture