counter
SEI IN > VIVERE MARCHE >

Crisi ex Amcor di Ascoli Piceno: spunta un acquirente

1' di lettura
1528

Si apre uno spiraglio sulla crisi dell'ex Amcor, l'azienda produttrice di bottiglie di plastica chiusa dal 2004, di Ascoli PIceno. A sorpresa infatti spunta un possibile acquirente.

Una notizia, riferita dall'amministratore provinciale locale, che riapre le speranze dei sessanta lavoratori messi in mobilità.

Nelle scorse si è tenuto un apposito vertice al quale hanno preso parte l'assessore al lavoro Emidio Mandozzi, il sidnaco di Ascoli Piceno Piero Celani, i delegati sindacali e i rappresentanti della Sirio Immobiliare, la societa' composta da imprenditori locali che ha acquisito i capannoni e l'area in questione.

La Provincia di Ascoli Picena si è detta fiduciosa sul buon esito finale delle trattative che vedrebbero una grande azienda interessata all'acquisto di 10 mila metri quadri dell'ex Amcor, pari alla meta' del totale, per la realizzazione di un imponente polo logistico.


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 04 maggio 2006 - 1528 letture