counter
SEI IN > VIVERE MARCHE >

Colf strangolata, il 44enne peruviano confessa l'omicidio

1' di lettura
1606

Nei giorni scorsi è stata effettuata l'autopsia della colf boliviana Dilbar Arturiani. Il pm Irene Billotta ha interrogato Roger Osvaldo Dibar, il 44enne peruviano, residente in Ancona, che è crollato confessando l'omicidio. L'uomo frequentava Dilbar Arturiani da qualche tempo, ma tra di loro non esisteva un rapporto ufficiale.

di Silvia Piermattei
silvia@viveresenigallia.it

L'autopsia ha chiarito la dinamica dell'omicidio. La Delgado sembra sia stata gettata a terra e poi strangolata con il cavo dell'aspiratore, mentre veniva tenuta ferma con un ginocchio sul torace.

Le condizioni di Roger Osvaldo Delgado stanno migliorando. Il 44enne peruviano è stato trovato nel villino di Numana steso sul letto, dopo aver tentato il suicidio.
Accanto a lui è stata ritrovata una lettera indirizzata alla sorella, dove sembra aver coffessato l'omicidio della 48enne boliviana.

Roger Delgato è stato preso in cura dal reparto di Psichiatria dell'Ospedale di Torrette.
L'uomo ha confessato l'omicidio durante l'interrogatorio del pubblico ministero Irene Billotta che ha voluto ascoltare l'indagato mentre si trovava ancora in ospedale.


Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 03 maggio 2006 - 1606 letture