counter
SEI IN > VIVERE MARCHE >

Serra san Quirico: Tatro Scuola supera quota 450!

3' di lettura
1581

Ad una settimana dal via 450 gli studenti già giunti a Serra San Quirico, per turni di 3 giorni, provenienti da 9 scuole, elementari, medie e superiori.

di Linda Marconi
linda@viverejesi.it

10 gli spettacoli ai quali i ragazzi hanno partecipato come spettatori, numerosi salotti teatrali, officine di lavoro e laboratori.

Imponente la macchina dei lavori messa già in atto a ridosso della rassegna.

50 i componenti dello staff che giorno per giorno, con turni estremamente faticosi , affrontano gli arrivi , le partenze e le svariate esigenze delle scolaresche.

Il tutto affrontato con l'ausilio di professionisti del settore, operatori teatrali provenienti da tutta la penisola, Elisabetta Contini Orsetti, Daniele Boria, Salvatore Guadagnuolo, Valentina Impiglia, Filiberto Segatto, Maurizio Rinaldelli , Allegra Spernanzoni e Angela Plaisant.

Svariate le tematiche trattate sul palcoscenico.

Da Mozart alla Shoah dalle vicende epiche di Medea, a quelle storiche di Aldo Brandino prode soldato al seguito di Federico Barbarossa, dai temi sociali quali la povertà messa a confronto con la ricchezza di una contessa sola, a desideri di pace , al racconto dei bombardamenti.

Protagonisti della Rassegna bambini e ragazzi, dai 6 si 18 anni.

Soddisfatti dell'andamento dell'evento il presidente dell'associazione Teatro Giovani, Fabrizio Giuliani , il direttore della Rassegna Mauro Tittarelli , la direttrice dell'associazioni Marina Ortolani e il direttore artistico Rolando Tarquini.

Nella serata inaugurale , quella del 22 aprile, è andato in scena lo spettacolo del teatro di comunità di Serra San Quirico dal titolo Deus Ama Mozart con la regia di Daniele Boria.

Il teatro di comunità , compagnia formata prevalentemente da uomini e donne di tutte le età, abitanti sul territorio, nasce circa 3 anni fa, e, ad oggi è divenuto ormai un importante momento che mette a stretto confronto gli abitanti di Serra san Quirico e zone limitrofe e la realtà teatrale.

Molte le ore di viaggio che i ragazzi si sono trovati ad affrontare per giungere a destinazione, viste la località di partenza , Tarquinia, Padova, Firenze, Bari, Ancona, Falconara, Salerno, Cuneo, Genova, Cosenza, Prato, Pordenone, Udine, Milano e Ragusa.

Prezioso il contributo dei 10 ragazzi dell'accademia di Brera che ogni giorno allestiscono per ben tre volte il palcoscenico creando scenografie che variano di spettacolo in spettacolo.

La collaborazione dell'accademia di Brera con la Rassegna Nazionale del Teatro Scuola nasce 11 anni fa grazie all'interessamento del professor Carlo de Simone, che individua nella rassegna un terreno fertile per la sperimentazione e la ricerca dello Scenografo ad oggi, di Davide Petullà, docente di scenografia.

Nei prossimi giorni sono attesi 900 nuovi arrivi da tutte le regioni d'Italia.



Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 02 maggio 2006 - 1581 letture