counter
SEI IN > VIVERE MARCHE >

Pesaro: Aspettando Godot il 19 aprile al teatro Rossini

3' di lettura
1216

Mercoledì 19 aprile TeatrOltre - rassegna promossa dagli Assessorati alla Cultura dei Comuni di Urbino, Fano e Pesaro in collaborazione con la Provincia di Pesaro e Urbino, l’Amat e l’ Eti – farà tappa al Teatro Rossini di Pesaro con Aspettando Godot di Samuel Beckett messo in scena dalla Compagnia Laboratorio di Pontedera.

da Amat
Al centro delle cronache non solo teatrali per l’aspra querelle con gli eredi di Beckett (che volevano impedirne la messinscena a causa della scelta di due interpreti femminili per i ruoli dei protagonisti), questo nuovo allestimento di Aspettando Godot – che coincide con il centenario della nascita dell’autore - si gioca tutto, nella fedeltà alla scrittura originale, sui tanti interrogativi senza risposta che il testo ogni volta propone.

Scrive il regista Roberto Bacci nelle note allo spettacolo: “Nel 1984 il Teatro di Pontedera ha prodotto la tournée italiana del progetto Beckett directs Beckett , ovvero la trilogia Aspettando Godot, Finale di Partita e L’Ultimo nastro di Krapp, con la supervisione di Samuel Beckett stesso nell’interpretazione del S. Quentin Drama Workshop, diretto dall’ex ergastolano e amico di Beckett, Rick Cluchey. Il contatto fisico con quell’esperienza era stato per noi fondamentale per percepire “dal vivo” il tipo di lavoro che lo stesso Beckett intendeva si realizzasse nella messa in scena delle sue opere, soprattutto per ciò che riguardava la libertà possibile all’interno di una macchina drammaturgica assolutamente precisa e “musicale”.

Così, quando Aspettando Godot è diventato il fantasma a cui dare corpo, la scelta di come lavorare per la sua messa in scena non poteva che essere quella della fedeltà alla scrittura originale, trovando tuttavia i necessari tradimenti per dialogare con il testo. Si è aperto così un mondo nuovo in cui vivono antiche domande.

Chi sia Godot o che cosa significhi l’attesa sono alcune di queste. Lo spettacolo potrà fare da ponte verso possibili risposte anche se non c’è una vera speranza che ci riscatti dall’assurdità della nostra esistenza. Ogni possibile conclusione sta alla nostra coscienza individuale.

Purtroppo, nel 2006, saranno 100 anni da che Samuel Beckett è nato e devo confessare che mi è sembrato uno scherzo del destino quando, una volta che ho deciso di mettere in scena Aspettando Godot, me lo hanno fatto notare. Era ormai troppo tardi per tornare indietro. Pazienza, saremo in buona ed abbondante compagnia: tanti artisti in attesa di tanti Godot. Allora, 100 di questi Godot, Signor Beckett!”

I protagonisti dello spettacolo sono: Luisa Pasello, Silvia Pasello, Savino Paparella, Tazio Torrini, Maria Pasello, Riccardo Mossini. Le scene e i costumi sono di Marcio Medina con la collaborazione di Letteria Giuffré Pagano, Sergio Seghettini. La musica è di Ares Tavolazzi e le luci di Marcello D’Agostino.

Grazie a Teatro in Trasferta – iniziativa promossa dall’Amat - pullman gratuito da Ancona per Pesaro : prenotazione obbligatoria (fino ad esaurimento posti) al n. 071 2075880. Info e biglietti (euro 10,00 ridotto euro 8,00): Teatro Rossini 0721 387620, Amat 071 2072439, www.amat.marche.it (vendita on line). Inizio spettacolo ore 21.15.

ARGOMENTI

EV

Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 14 aprile 2006 - 1216 letture