counter
SEI IN > VIVERE MARCHE >

Sconcerti ai nastri di partenza

1' di lettura
1013

Parte venerdì 7 la prima serata del Festival musicale dell’Arci.
(Circolo Arci Recanati: “Polvere” - Xabier Iriondo e Mattia Coletti - ore 22 Ingresso libero, posti limitati)

Apre Sconcerti. E per la prima volta valica i confini della sua provincia natale, Ancona, per approdare al circolo Arci di Recanati. Che dalle ore 22, propone “Polvere”, l'ultimo progetto di Xabier Iriondo (ex Afterhours, ora al lavoro con Uncode Duello, Short Apnea) realizzato assieme al falconarese Mattia Coletti (Sedia).
Entrambi noti per le loro attitudini sperimentali, con Polvere i due vogliono sondare territori legati al mondo elettro-acustico con tecniche di arrangiamento spinte che utilizzano l'elaborazione digitale in tempo reale dei suoni, attraverso software potenti sviluppati dall’IRCAM (istituto di ricerca parigino) nella seconda metà degli anni ’80 e utilizzati allora per fare musica contemporanea.
Il cd è ricchissimo: Iriondo e Coletti sono alle prese con suoni improvvisati e trattati, acustici, elettro ed elettronici, a volte disturbati da frequenze radio, in altri momenti splendidamente vicini all’avant jazz come al rock.
E non dimentichiamo che i due sono essenzialmente dei chitarristi.
Una musica che gioca in più di un’occasione sulla ricerca timbrica, ottenuta con un uso improprio delle corde di chitarra, tocchi che emergono dal tessuto di stratificazione musicale al pari di una AMM ridotta ai minimi termini, dai ritmi spesso incombenti e inquieti.

ARGOMENTI

EV

Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 06 aprile 2006 - 1013 letture