...

Nelle ‘zone a prevalente vocazione turistica’ delle Marche si potrà applicare, nell’ambito della contrattualistica per l’assunzione di dipendenti che ricadono nel Contratto Collettivo Nazionale del Lavoro Terziario, la disciplina della stagionalità con relative deroghe alla durata del rapporto, alle limitazioni quantitative (numero dei contratti), ai cosiddetti stop&go e alle proroghe e rinnovi in assenza di causali.


...

Giovedì le Segreterie Regionali di CGIL CISL UIL, congiuntamente alle Segreterie delle Federazioni di categoria, FILCAMS, FISASCAT, UILTuCS, assieme a una delegazione di lavoratori e lavoratrici, hanno incontrato il Presidente della Regione Marche, Luca Ceriscoli, e l’Assessore al Lavoro, Loretta Bravi, al fine di approfondire in modo congiunto la vertenza Mercatone Uno “Shernon Holding Srl” e per definire il prosieguo del percorso da intraprendere.


...

In relazione alla vertenza Mercatone Uno che nella regione Marche coinvolge tre punti vendita (Pesaro, Monsano e Civitanova Marche) con circa 120 lavoratori occupati le Segreterie regionali di FILCAMS CGIL – FISASCAT CISL e UILTUCS hanno chiesto un incontro alla Regione Marche al fine di sollecitare un suo coinvolgimento in sede di Ministero dello Sviluppo Economico per cercare tutte le soluzioni percorribili per consentire la continuità aziendale e la difesa dei livelli occupazionali.








Edizioni Vivere
Accesso universale
Con il tuo username e la tua password puoi accedere e commentare su tutti i quotidiani "Vivere"!...
bianchi
OFFERTA ZAINO STAR WARS € 35,90
Scegli il tuo zaino tra più di 600...


...

Basta precarietà! #IOLAVOROASCUOLA 12 marzo 2019 sit-in dei precari in tutta Italia promosso dai sindacati scuola di CGIL, CISL e UIL. Nelle Marche flash mob #NONSIAMOFANTASMI ad Ancona dalle ore 13,15 alle 13,45 davanti l’Ufficio Scolastico Regionale in via XXV Aprile.




...

I sindacati, dopo l’incontro avuto nella giornata del 19 febbraio scorso con l’azienda Astaldi SPA, hanno appreso con soddisfazione l’intenzione, da parte della società, di ripartire nel brevissimo tempo con le lavorazioni nel cantiere della Quadrilatero, ad oggi ferme da diversi mesi per le note problematiche finanziarie che hanno colpito il secondo gruppo di costruzioni italiano fino a giungere alla presentazione di un concordato in continuità.