...

“I latini avrebbero sentenziato “Gutta cavat lapidem” (la goccia scava la roccia): finalmente, dopo un anno e mezzo dalla mia proposta di legge che chiedeva di consentire a tutti gli agricoltori di catturare i cinghiali per difendere i propri raccolti, tutti hanno capito che questo era l’unico reale modo di risolvere il problema”, commenta Piergiorgio Fabbri, consigliere regionale del Movimento 5 Stelle, al domani dell’accordo Regione-agricoltori sull’emergenza danni dei cinghiali.




...

La Lega e il Gruppo Consiliare delle Marche da anni sostengono che gli Ospedali nella Regione Marche non andavano chiusi. Vista la politica miope dell'attuale maggioranza che ha creato e sta creando molte difficoltà alla comunità marchigiana, numerose sono state le battaglie della Lega a difesa degli Ospedali marchigiani e dei servizi sanitari, pensiamo a Osimo, Senigallia, Fabriano, San Severino Marche, San Benedetto e il Salesi di Ancona solo per citarne alcuni.



...

"Una nuova sanatoria edilizia: dopo Ischia questa volta è stata pensata per le zone colpite dal terremoto del Centro Italia. Il governo, nel decreto Genova, ha messo in pratica un altro blitz, che non c'entra nulla con la tragedia del ponte Morandi né con la ricostruzione post stima. È solo un nuovo atto di 'ambientalismo da condono' compiuto dall'esecutivo guidato sempre più da Matteo Salvini, che - senza conoscere il limite del pudore - pochi giorni fa ha attaccato un non meglio precisato 'ambientalismo da salotto'.






Edizioni Vivere
La tua opinione è importante
Su tutti gli articoli di questo giornale è possibile lasciare un commento. L'idea che tutti stanno...
...

“La strumentalizzazione politica del terremoto non ha più senso: con la Legge di Bilancio il #governodelbuonsenso dimostra ancora una volta di voler mantenere le promesse. Dopo quelle espresse nel Decreto Genova, continua a dare risposte concrete ai terremotati attraverso misure attese e fondamentali come la proroga dello stato di emergenza, della struttura commissariale e dei contratti del personale”.



...

Con la proclamazione da parte del segretario generale della Provincia avvocato Rita Benini, l’ adozione degli atti formali ed il simbolico passaggio della fascia da parte del presidente uscente Daniele Tagliolini, il sindaco di Isola del Piano Giuseppe Paolini è stato eletto 20esimo presidente della Provincia di Pesaro e Urbino.





...

Apprendo con indignazione dalla stampa dell'esistenza di corrispondenza tra i dirigenti e il Presidente della Regione Marche Ceriscioli sulle questioni SAE e invenduto in cui erano stati espressi giudizi durissimi su tempi di consegna e qualità dei manufatti sulle operazioni in corso da decine di milioni di euro sotto la responsabilità della Regione.


...

Leggendo con grande stupore e incredulità l’ultimo post pubblicato sul profilo FB della Federcaccia Provinciale di Ancona, apprendiamo che il loro avvocato Bruni ha scritto e trasmesso alla Regione Marche uno schema di deliberazione della Giunta Regionale “volta a tentare di contenere gli effetti negativi dell’ordinanza del Consiglio di Stato.”



...

La provincia di Macerata è il territorio marchigiano che ha riportato maggiori danni in seguito al sisma del 2016. Un evento che nei suoi risvolti inevitabili ha messo in ginocchio l’economia dell’intero comparto provinciale.


...

Dal 2015 la Regione Marche non finanzia più il Fondo sociale d’Ambito. Il problema viene posto al centro dell’attenzione in un’interrogazione sottoscritta dal consigliere Gianluca Busilacchi (Art 1 – Mdp) nella quale si chiedono risposte alla Giunta in relazione allo stato di attuazione della legge regionale 32 del 2014 sul “Sistema regionale integrato dei servizi sociali a tutela della persona e della famiglia”, con particolare riferimento agli ambiti sociali ottimali.




...

L'affondo al Partito Democratico, e al presidente della regione Marche Luca Ceriscioli in particolare, lanciatodall'illustre immunologo prof. Roberto Burioni, ha riempito le cronache sia locali che nazionali. Al centro della critica la "gestione" da parte dello stesso Governatore dem della regione Marche di un tema cruciale, come quello dei vaccini, ma non solo.



...

“Apprezziamo lo sforzo fatto dai parlamentari Terzoni (Movimento Cinque Stelle) e Patassini (Lega) di presentare un emendamento nel cosiddetto Decreto Genova che, di fatto, riprende le proposte avanzate, nei mesi scorsi, dalla Regione Marche, dagli Ordini professionali, dalle Organizzazioni sindacali, da Legambiente, ANCI e Symbola riguardanti le piccole difformità edilizie che hanno rallentato e, nella stragrande maggioranza dei casi, impedito, fino a oggi, la ricostruzione leggera dei privati”, lo afferma l’assessore regionale alla Protezione civile, Angelo Sciapichetti, intervenendo sulla questione.






...

E' stato chiamato in causa da un illustre professore, che ha bacchettato aspramente il Partito Democratico e la decisione del presidente Ceriscioli di assegnare le deleghe alla sanità a Federico Talè. Fabrizio Volpini, che dopo aver rimesso le deleghe alla sanità resta presidente della IV Commissione regionale, è stato al centro della stoccata al Pd avvenuta alla Leopolda di sabato.


...

“Un atto gravissimo che sancisce lo scollamento profondo del governo Conte con la realtà che abita fuori da palazzo Chigi”, lapidario il commento di Massimo Montesi (nella foto), coordinatore regionale di Articolo 1 Mdp Marche che attacca “tutti i componenti del governo tornassero nelle zone colpite dai sismi ed, una volta finite le passerelle dei tagli dei nastri, si confrontino con chi sta lavorando incessantemente ed in silenzio per una dorsale appenninica ancora sotto le macerie”.


...

Togliere il ruolo ai presidenti di Regione con un emendamento della maggioranza è un colpo di mano. Così il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli definisce l’emendamento notturno della maggioranza di Governo che, nella conversione del decreto relativo alla ricostruzione, toglie ai presidenti delle Regioni Marche, Umbria, Abruzzo e Lazio, subcommissari al terremoto del 2016, il potere di condivisione delle ordinanze commissariali.


...

“Prendo atto che i Presidenti delle Regioni hanno scelto di interpretare in modo strumentale un passaggio legislativo per lo snellimento della ricostruzione. In questo modo si continua a rispondere non alla gente, ma alle logiche della vecchia politica che non appartengono né a me né al Governo. Mi spiace che i Presidenti delle Regioni terremotate invece di prendere atto del nuovo corso realmente condiviso della ricostruzione si prestino ad essere strumento di opposizione anziché di costruzione”.