...

Tre boati nella notte hanno risvegliato i cittadini del centro storico di Ostra, a causa di un tentativo di rapina al bancomat posizionato in cima a corso Mazzini. È successo alle 4:05 di sabato 6 giugno, con i ladri che hanno provocato tre esplosioni per far saltare lo sportello. Da una telecamera privata si possono cogliere alcuni particolari.


...

Girovagavano per il centro Italia saccheggiando case e strutture ricettive, portando a termine anche dei colpi davvero clamorosi. Ad esempio, nei mesi scorsi, proprio a Fano erano riusciti a entrare in un bed & breakfast del centro e a ripulire le stanze di due clienti. Con una refurtiva davvero ragguardevole. Si tratta di un’intera famiglia di ladri, ora fermata grazie all’ottimo lavoro svolto dalla polizia di Fano.



...

Non se ne trovano più, e per questo hanno assunto un certo valore. Oppure i tre ladri finiti in manette l’altra notte soffrono di ipocondria. Sta di fatto che tra la loro refurtiva c’erano anche alcune delle famose mascherine andate – letteralmente – a ruba per la psicosi da coronavirus. Ma, soprattutto, tra gli oggetti rinvenuti c’erano anche diversi computer portatili – per un valore complessivo di circa 10mila euro -, contanti e una buona scorta di bibite e merendine.


...

Rubavano nelle auto in sosta, possibilmente in quelle di chi - magari per lavoro – è “costretto” a viaggiare con della tecnologia di valore. Computer portatili, tablet, cellulari, persino cuffiette wireless: era questa la refurtiva prediletta dei due ladri seriali di origine campana acciuffati nei giorni scorsi dalla polizia di Fano. Volti già noti, e che prendevano di mira le vetture parcheggiate in zona strategiche come FanoCenter e Sassonia. Arrivando ad accumulare una refurtiva di oltre 10mila euro. E in soli due giorni.




...

Alberghi e residence come basi operative. Sembra andare di moda tra i malviventi, spesso in trasferta per colpire lì dove nessuno li conosce. Lo dimostra la banda di croati finita in manette domenica mattina, che da Latina si era stabilita in un albergo di Fano per rubare nei dintorni. Ora l’arresto di quattro ladri albanesi – tre uomini e una donna tra i 22 e i 28 anni – beccati in un residente di Miramare di Rimini. Sono ritenuti responsabili di una serie di furti d’appartamento tra Fano – compresa Bellocchi -, Marotta, Pesaro, Tavullia e la stessa Rimini.



...

La pioggia battente stava probabilmente conciliando il loro sonno. Ignari, però, che quella sarebbe stata l’ultima notte che avrebbero trascorso nella loro lussuosa villetta. Perché poi sono arrivati i carabinieri, e hanno messo loro le manette ai polsi. Si è chiusa così la fuga di tre “ladri pendolari” residenti a Cisterna di Latina che avevano scelto Fano e dintorni come territorio di caccia. Le “prede”? Tanto per cominciare le abitazioni un po’ più isolate, come quella di Mondolfo in cui avevano già colpito lo scorso ottobre. All’epoca non erano stati presi, ma le indagini hanno portato a un lieto fine. Per la giustizia, s’intende.