...

Nella giornata di lunedì 27 luglio, la Compagnia Carabinieri di Osimo, nell’ambito dei servizi e dei controlli dedicati alla lotta alla contraffazione e all’abusivismo commerciale, hanno effettuato lungo il litorale del Conero un servizio coordinato per il controllo del territorio nei comuni di Sirolo e Numana, impiegando complessivamente 10 militari e 5 autoradio.


...

Nella giornata di giovedì, ad Osimo, i militari della Compagnia Carabinieri di Osimo hanno arrestato in flagranza di reato, un 29enne, cittadino tunisino, responsabile della violazione obblighi della misura di prevenzione della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza.



...

È positivo il bilancio del lungo weekend del 2 giugno, durante il quale – nella provincia di Pesaro e Urbino – le violazioni riscontrate dalle forze dell’ordine sono state appena 41 a fronte delle 2.239 persone controllate. Davvero poche, dunque, le sanzioni a carico dei cittadini. Per il prefetto è tutto merito del senso di responsabilità dei singoli, in primis degli esercenti. Ma anche le ordinanze comunali che hanno stabilito l’uso della mascherina hanno fatto la loro parte.



...

Con l’ultimo decreto governativo le restrizioni sugli spostamenti dovute al coronavirus sono praticamente scomparse. Resta però l’impossibilità di varcare i confini regionali senza una comprovata ragione. E – ovviamente – rimangono in vigore l’obbligo del distanziamento sociale e il divieto di creare assembramenti. È anche per questo che i controlli non si sono fermati neppure in questa terza settimana di ‘Fase 2’. Anche se il numero di violazioni registrate è ormai ridotto al minimo.


...

L’avvertimento era arrivato forte e chiaro: dopo un esordio di Fase 2 piuttosto rivedibile dal punto di vista degli assembramenti, si era già detto che nel weekend i controlli si sarebbero fatti ancora più serrati. Eppure, tra sabato e domenica, non sono state poche le sanzioni per l’inosservanza delle restrizioni – per di più alleggerite – contro il coronavirus.


...

Non si arrestano le verifiche da parte delle forze dell’ordine sulle persone fuori casa. Come ampiamente preannunciato, la cosiddetta Fase 2 non corrisponde a un ‘liberi tutti’. Tuttavia, sono tanti gli assembramenti finora denunciati dalle amministrazioni di Fano e Pesaro, così come dagli stessi cittadini. Nonostante questo, l’alleggerimento delle restrizioni anti-Covid ha portato a un calo fisiologico delle sanzioni. Sono state, infatti, ‘appena’ 18 in due giorni. Ma qualcosa potrebbe presto cambiare.




...

Proseguono senza sosta i controlli da parte delle forze dell’ordine lungo il territorio provinciale. L’obiettivo è sempre lo stesso: vigilare su chi si allontana da casa senza una valida ragione in questo periodo di restrizioni dovute al coronavirus. La guardia resta alta: basti pensare che lunedì sono state elevate altre 21 multe.


...

Cifra tonda per le sanzioni elevate durante l’ultimo weekend. Nonostante l’avviso da parte della prefettura di Pesaro e Urbino in merito all’intensificazione dei controlli tra il 25 e il 26 aprile, ben cento persone hanno finito per essere multate in provincia per essersi allontanate da casa senza motivo, in barba alle restrizioni contro il coronavirus, su un totale di 2.182 controlli. Sanzionata anche un’attività commerciale.







...

Sono stati 1.513 i controlli effettuati nella giornata di venerdì 17 aprile, per la verifica sull’osservanza del divieto di spostamento previsto dai Decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri. Contestate 37 violazioni con una persona denunciata per falsa dichiarazione o attestazione.


...

Oltre 3.200 persone controllate e ‘soltanto’ 78 multe. È il dato registrato durante le ultime due giornate di verifiche sul territorio della provincia di Pesaro e Urbino, in funzione dell’osservanza delle restrizioni per il coronavirus. Un numero a suo modo confortante, soprattutto se confrontato con quello del weekend di Pasqua (qui tutti i dati). Ma anche perché il numero di controlli è stato decisamente alto. In altre parole: un eventuale numero maggiore di sanzioni non sarebbe stato poi una sorpresa.



...

Il sole splende, la colonnina di mercurio va su. Ed ecco il primo bagno della stagione, proprio nel giorno di Pasqua. Peccato non si possa fare, e il motivo è ampiamente noto: le spiagge sono inaccessibili da settimane a causa delle restrizioni dovute al coronavirus. Inevitabile la multa per la 35enne fanese sorpresa in acqua dalla polizia locale, che nella sola giornata di Pasqua si è ritrovata a sanzionare anche altre tre persone.


...

Quadruplicati i controlli, e lo stesso vale per le sanzioni emesse. C’è della coerenza tra i ‘passeggiatori’ della provincia di Pesaro: in proporzione al numero delle verifiche eseguite, tanti erano prima del weekend di Pasqua e tanti sono stati quelli pizzicati da forze dell’ordine e militari tra sabato, domenica e il lunedì di Pasquetta. Lo dicono i numeri della prefettura, cifre che sono anche conseguenza di un controllo più capillare – e ampiamente annunciato - del territorio durante un fine settimana considerato critico per via delle festività e della crescente voglia di farsi una gita fuori porta in barba alle restrizioni per il coronavirus.


...

Sono state 51 le persone multate nella sola giornata di venerdì 10 aprile su tutto il territorio provinciale. Ma la vera notizia è probabilmente l’elevato numero di controlli eseguiti: 1.886 contro i 1.425 di giovedì (cifra già considerevole rispetto ai giorni precedenti, come dimostrano questi dati). Sempre venerdì sono stati controllati 369 esercizi commerciali, ma senza rilevare illeciti.


...

Una vera e propria task force per monitorare il territorio provinciale durante il weekend di Pasqua. Con tanto di elicottero dei carabinieri che monitorerà la situazione dall’alto. È tutto pronto per la ‘stretta’ pasquale annunciata in questi giorni, per vigilare sull’osservanza delle restrizioni dovute al coronavirus. Misure che si preannunciano imponenti. E che appaiono necessarie, dato che giovedì sono state multate altre 61 persone lontane da casa senza un motivo.



...

Sono stati 1.239 i controlli effettuati nella giornata di ieri, 6 aprile, per la verifica sull’osservanza del divieto di spostamento previsto dai Decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri, che hanno portato alla contestazione di 58 violazioni. Sempre nella giornata di ieri sono stati effettuati 408 controlli alle attività commerciali senza alcuna contestazione di illeciti.



...

È uscito con la sua compagna per andare a fare la spesa, compiendo un doppio grave errore. Non solo si è recato all’Eurospin con un’altra persona – cosa non concessa per via delle restrizioni vigenti legate al coronavirus -, ma il suo gesto ha pure un’incredibile aggravante. Su di lui, infatti, pendeva già una sentenza definitiva per la quale sarebbe dovuto essere in carcere.


...

Il sole splende, ma soffia ancora il vento. Compreso quello dell’ignoranza. A dirlo sono i dati della prefettura di Pesaro e Urbino, secondo cui - nonostante le restrizioni dovute al coronavirus - nella sola giornata di sabato sono state 40 le persone trovate ‘a spasso’ senza motivo sul territorio provinciale, su un totale di 907 controlli eseguiti.



...

Un’intera famiglia a spasso per Fano. Senza mascherina, senza guanti. Insomma, senza alcuna protezione. Di per sé un errore, non fosse che la mamma avesse una doppia ragione in più per non muoversi di casa. Perché – parola di tampone - era risultata positiva al coronavirus, e quindi sarebbe dovuta rimanere in quarantena. E – per di più – è pure un’infermiera.


...

Il trend dei nuovi contagi è in leggero miglioramento. Numeri che risollevano, ma dal valore infinitesimale. Per questo, chi già abbassa la guardia, diventa complice di un eventuale rallentamento collettivo lungo la strada che stiamo tutti percorrendo: quella che ci riporterà a una vita normale. Non devono averlo capito le 30 persone che venerdì – nella provincia di Pesaro e Urbino - hanno violato il divieto di spostamento dovuto al coronavirus. La prefettura ha segnalato che 2 di queste persone sono state anche denunciate.



...

Sono stati 1.201 i controlli effettuati mercoledì tra le persone a spasso nella provincia di Pesaro e Urbino. Un numero consistente, soprattutto se si considera il calo delle verifiche eseguite di appena qualche giorno fa. E a tanti controlli da parte di forze dell’ordine e militari corrispondono anche tante multe: ben 30 in una sola giornata.